Home Cronaca di Palermo Villa Tasca, parco e giardino storico riqualificati con fondi del Pnrr

Villa Tasca, parco e giardino storico riqualificati con fondi del Pnrr


Elian Lo Pipero

Il progetto consentirà di recuperare i manufatti e le sculture, di creare un labirinto della diversità e di preservare gli alberi e la biodiversità del parco di Palermo

villa Tasca

Il parco storico di villa Tasca ottiene i fondi del Pnrr tramite il bando del ministero della Cultura dedicato ai parchi e ai giardini storici. Il polmone verde di 8 ettari di Palermo comprende sia il parco che il giardino romantico. Nel dettaglio, il progetto, che nella sua categoria si è classificato al primo posto, consentirà di recuperare i manufatti e le sculture, di creare un labirinto della diversità e di preservare gli alberi e la biodiversità del parco, anche grazie al ripristino di un’antica serra e dell’antico locale stufa per l’acclimatazione delle piante.

All’interno del parco saranno migliorati i manti erbosi e i camminamenti per favorire la fruizione anche alle persone con disabilità motoria e sarà realizzato un innovativo impianto di irrigazione che favorirà il risparmio idrico e renderà più efficienti i consumi energetici. Ma ci sarà l’opportunità di installare anche delle colonnine per la ricarica dei veicoli. Saranno realizzati contenuti testuali, fotografici e video da utilizzare per i progetti di comunicazione. E ancora progetti educativi: murales, land art e digitalizzazione delle principali opere di Villa Tasca. L’inizio dei lavori è previsto per dicembre del 2022 e gli interventi si concluderanno entro gennaio del 2024.

Giuseppe Tasca, proprietario del parco della dimora storica: “Ringraziamo tutti i professionisti che hanno lavorato per tre mesi a questo progetto. Il 14 luglio il parco di villa Tasca festeggerà i due anni dell’apertura al pubblico con più di 100mila ingressi all’anno. Una realtà che è diventata un punto di riferimento per il quartiere. Questo progetto non potrà che accelerare la nostra visione con i restauri e il miglioramento della qualità del verde e della diversificazione botanica del parco“.

Angela Persico, architetto che ha curato il restauro: “Il progetto di recupero e valorizzazione del Parco di Villa Tasca di 8 ettari è concepito per rieducare attraverso la bellezza e la biodiversità. Simbolo di questa filosofia è il nuovo labirinto che visto dal cielo lancia il messaggio ‘Save Diversity‘”

Potrebbero interessarti