Home SportCalcio Palermo, vittoria a Trieste con brivido finale: decide una doppietta di Floriano

Palermo, vittoria a Trieste con brivido finale: decide una doppietta di Floriano


Elian Lo Pipero

Triestina

Il Palermo vince a Trieste contro la Triestina 1-2 grazie alla doppietta di Floriano nel match d’andata del primo turno nazionale dei play off di Serie C. Rapisarda, nel finale, tiene vive le speranze di passaggio del turno per la squadra di Cristian Bucchi. Il ritorno si giocherà al Barbera giovedì 12 maggio.

PRIMO TEMPO

Il Palermo inizia la sua avventura nei play off validi per la promozione in Serie B dal “Nereo Rocco” di Trieste. Baldini manda in campo l’undici titolare classico con l’unica sorpresa in porta dove Massolo vince il ballottaggio con Pelagotti. La Triestina di Bucchi si schiera col 3-4-2-1: in avanti Trotta e Procaccio dietro l’unica punta Gomez.

Prima occasione per il Palermo dopo sedici minuti: break di Luperini, palla a Valente in area di rigore, tiro che viene respinto dal portiere della Triestina, Offredi. Sulla respinta Luperini prova ribattere, ma l’estremo difensore è bravo ancora una volta ad opporsi. Partita molto combattuta con diversi contrasti in mezzo al campo. Bucchi è costretto a un doppio cambio per infortuni: prima Negro deve lasciare il posto a Volta e Lopez poco dopo fa spazio a Galazzi.

Palermo che passano i minuti e cresce: Floriano ci prova con tiro di esterno che chiama alla respinta Offredi. Lo stesso numero 7 rosanero trova il vantaggio al 41′: cross basso dalla destra di Valente, sul secondo palo Floriano batte Offredi. Nei minuti di recupero si ripete lo stesso copione: Valente resiste a una marcatura, entra in area sulla destra, mette in mezzo per Floriano che batte per la seconda volta Offredi.

SECONDO TEMPO

Triestina che ritorna in campo agguerrita e al 51′ Rapisarda con un bel tiro colpisce la traversa interna. Nei padroni di casa entrano Sarno e Giorico, escono Trotta e St Clair mentre nei rosa dentro Damiani fuori Dall’Oglio. Brunori ci prova con un tiro dall’interno dell’area di rigore bloccato a terra da Offredi. Uno stanco Floriano lascia il posto a Soleri. Triestina che non riesce a creare concreti pericoli ai siciliani, Rapisarda ci prova con un diagonale al 76′ che impegna Massolo costretto a distendersi sulla sua destra e respingere. Doppia occasione per i padroni di casa qualche minuto dopo: Massolo è bravo ad opporsi due volte ai tentativi di Rapisarda prima e Galazzi poi. Nel Palermo si fa male Accardi, al suo posto Buttaro mentre Fella entra al posto di Brunori.  All’87 gol della Triestina: calcio di punizione dalla sinistra, Rapisarda sul secondo palo colpisce di testa e batte Massolo.  Forcing finale dei padroni di casa, ma la difesa del Palermo riesce a tenere il vantaggio, dopo quattro minuti di recupero il match si conclude con il successo dei rosanero.

Potrebbero interessarti