Home Food & Drink Pane e panelle, la ricetta originale dello street food palermitano

Pane e panelle, la ricetta originale dello street food palermitano


Alessia Maranzano

pane e panelle

Pane e panelle è un classico irrinunciabile del cibo di strada della tradizione palermitana. Le panelle sono delle piccole frittate che hanno come ingrediente principale la farina di ceci, il prezzemolo, una macinata di pepe e qualche goccia di limone appena spremuto.

I CECI

I ceci sono un alimento, versatile e pratico, utilizzato in tutte le cucine mediterranee durante tutto l’anno. Già in epoca romana, erano utilizzati per preparare piatti, come, ad esempio, la polenta. In Sicilia furono gli arabi, intorno al XI secolo, durante la loro dominazione, a introdurre la macinazione dei ceci per ricavarne una farina. Questa, mescolata all’acqua e cotta, dava vita ad un impasto simile alla polenta.

LA STORIA DELLE PANELLE

Si pensa che le prime panelle fossero cotte direttamente sulla pietra, all’interno degli stessi forni che si utilizzavano per cucinare il pane. Fu nel Medioevo che si iniziò a friggere le panelle, probabilmente durante il dominio degli Angioni in Sicilia. 

Da quel momento, le panelle divennero uno dei piatti principali della gastronomia palermitana. Il pane che si utilizza per servire le panelle è la mafalda, in omaggio a Mafalda di Savoia, la scaletta, dalla classica forma di serpente, o la focaccia, un morbido panino rotondo con i semi di sesamo.

LA RICETTA DI PANE E PANELLE

Gli ingredienti per preparare le panelle sono:

  • 500 g di farina di ceci
  • 1,5 l di acqua
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio di semi di girasole q.b.

Versare in una casseruola l’acqua, il prezzemolo e la farina di ceci, poco alla volta, per evitare la formazione di grumi. Mescolare energicamente con una frusta per eliminare eventuali grumi e accendere il fuoco. Lasciare cuocere a fuoco basso, mescolando di continuo, fino a quando il composto diventa consistente e si stacca dalle pareti del tegame.

Versare l’impasto ancora caldo su una lastra di marmo spalmata d’olio, spianandolo fino ad avere uno spessore di 4-5 millimetri. In alternativa, si può utilizzare in una teglia da forno. Lasciare raffreddare per circa mezz’ora; poi, tagliare l’impasto in rettangoli sottili e friggerli in olio bollente per qualche minuto. Tagliare il pane a metà, nel senso della lunghezza, e farcirla subito con le panelle calde, accompagnata da una spolverata di sale e qualche goccia di limone.

Potrebbero interessarti