Panificio abusivo nonostante il rdc: 18mila euro di multa per donna carinese

Devoluti in beneficienza i prodotti sequestrati

Due sanzioni ancora più salate del pane che vendeva abusivamente all'interno del suo panificio di Carini nonostante percepisse il reddito di cittadinanza. 18.000 euro: questo l'importo monstre che sarà costretta a pagare una donna dopo la denuncia fatta dai Finanzieri della Tenenza di Carini nell’ambito dell’intensificazione dei controlli volti a verificare il pieno rispetto delle misure adottate dal Governo per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, in collaborazione con la Polizia Municipale del luogo. 

Il non avere presentato la S.C.I.A di inizio attività al Comune di Carini, e l'assenza delle prescritte autorizzazioni sanitarie gli elementi alla base della multa. I prodotti di panificazione sequestrati sono stati devoluti in beneficenza.