Home Ambiente e tecnologia Parco delle Madonie, via alla riqualificazione di Piano Battaglia

Parco delle Madonie, via alla riqualificazione di Piano Battaglia


Redazione

Firmata stamane la consegna dei lavori per la sistemazione della strada di accesso alla stazione sciistica.

parco

Firmata nelle mattinata di oggi, 12 ottobre, nella sede del Parco delle Madonie, a Petralia Sottana (Palermo), la consegna dei lavori per la sistemazione della strada di accesso alla stazione sciistica di Piano Battaglia.

Finanziato dalla Struttura contro il dissesto idrogeologico, l’intervento ha il valore di 1,2 milioni di euro. I lavori saranno terminati entro 240 giorni; ad occuparsene sarà l’impresa Michelangelo Mammana di Castel di Lucio, in provincia di Messina. L’Ufficio tecnico del Comune di Petralia Sottana ha redatto, invece, il progetto.

L’intervento rientra nel progetto di riqualificazione di Piano Battaglia, deliberato dal governo regionale dopo un sopralluogo del presidente Nello Musumeci, due anni fa.

Proprio il presidente della Regione Siciliana, presente questa mattina, ha dichiarato: “Mentre diamo il via alla riqualificazione di questa importante stazione di villeggiatura, rimane viva la preoccupazione per l’inattività degli impianti di risalita a causa di un contenzioso tra la ditta e la Città metropolitana. Una situazione di stallo che rischia di far saltare anche la prossima stagione invernale. A giorni promuoverò un incontro con il sindaco Orlando, il titolare dell’impresa e i rispettivi legali per verificare la possibilità di trovare un’intesa”.

Il progetto di riqualificazione comprende diversi aspetti. Dalla strada di accesso agli impianti e l’elisuperficie, agli spazi per infermeria, informazioni turistiche, Forze dell’ordine, guide alpine e bagni pubblici. Questi ultimi a cura della Città metropolitana di Palermo.

Oltre al presidente Musumeci, presenti stamattina anche l’assessore regionale al Territorio Toto Cordaro e il direttore dell’Ufficio contro il dissesto Maurizio Croce. Infine il sindaco di Petralia Sottana Leonardo Neglia e il presidente del Parco delle Madonie, Angelo Merlino.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti