Home Cronaca A Palermo è partito il servizio sharing monopattini: tariffe e regole

A Palermo è partito il servizio sharing monopattini: tariffe e regole


Pippo Maniscalco

Da ieri disponibili 800 monopattini, ma dovrebbero diventare 3.600. È consentito parcheggiare sul marciapiede, ma deve restare un metro e 80

Per cercare di ridurre la congestione del traffico a Palermo si punta sui monopattini. Sono arrivati i primi 800, quelli della Bit Mobility e quelli della Bird, ma ne dovrebbero arrivare ancora 2.800 perché ne sono previsti 3.600. Il Comune si doterà di 70 hub e 20 Bit Point per il noleggio distribuiti su un’area di oltre 45 chilometri, che va da Settecannoli a Mondello. Già in città sono distribuite diverse batterie di monopattini. Domani mattina ci sarà la presentazione del Comune, assieme ad altre due società, la Helbiz e la Link Your City.

A PALERMO SERVIZIO GIÀ SPERIMENTATO DA CENTINAIA DI UTENTI

Come scrive Repubblica, nella giornata d’esordio centinaia di utenti hanno già sperimentato il servizio. Occorre comunque tenere presente che di norma si deve rispettare la velocità massima di 25 chilometri orari, che viene limitata a 6 nelle isole pedonali. Inoltre c’è l’obbligo di percorrere le piste ciclabili o le strade con limite di velocità a 50 chilometri orari, e il divieto di andare sui marciapiedi o contromano. Per i minorenni c’è obbligo di casco, e per usarlo si devono avere più di 14 anni.

ATTENZIONE NEL PARCHEGGIARE

Occorre prestare attenzione nel parcheggiare. Dove sono disponibili si devono utilizzare le rastrelliere per le bici e stalli per le moto. Si può parcheggiare anche sul marciapiedi, ma appoggiando il mezzo sul cavalletto. ma lasciando almeno un metro e 80 di spazio libero per i pedoni, e senza ostruire gli scivoli. Non si potrà parcheggiare in strada, nelle aree di pregio storico tutelate, nelle ville e nei giardini pubblici. Oppure intorno agli ospedali e all’interno dell’Orto Botanico, dello stadio, della Fiera, alla stazione centrale e in viale Regione siciliana.

LE APP PER PAGARE, E LA GEOLOCALIZZAZIONE

Il servizio si potrà pagare utilizzando una app dedicata. C’è la Bit Mobility e la Bird. Attualmente sono disponibili promozioni con 50 centesimi allo scatto del noleggio e 100 minuti di corsa gratuita. Poi diventeranno un euro allo scatto e 15 centesimi al minuto. Comunque sono previste tante formule di utilizzo : giornaliere, settimanali, mensili e annuali. Sui social in tanti prevedono furti e vandalizzazioni. Su Repubblica è però specificato che i monopattini sono tutti geolocalizzati. E inoltre le compagnie come Bit Mobility, li hanno attrezzati con un segnale acustico collegato col servizio di assistenza, che suona quando vengono riscontrati spostamenti non autorizzati. Se ignorato, potrebbero anche intervenire le forze dell’ordine.

Potrebbero interessarti