Home SportCalcio Pasqua rosa per il Palermo: tris di Lucca e Casertana battuta

Pasqua rosa per il Palermo: tris di Lucca e Casertana battuta


Elian Lo Pipero

I rosa soffrono nel finale ma riescono a portare a casa tre punti importanti

Casertana

Il Palermo vince, seppur col brivido nel finale di match, a Caserta. Decisiva la tripletta di Lucca che stende la Casertana, 2-3 il risultato finale

Il Palermo torna in campo, dopo quasi un mese di stop forzato a causa di focolai da Coronavirus che hanno colpito le avversarie. Filippi conferma il 3-4-2-1 con Accardi, Palazzi e Somma in difesa con Marconi in panchina; a prendere il posto dello squalificato De Rose a centrocampo alla fine è Odjer. In attacco, Santana e Floriano a supporto di Lucca. La Casertana scende in campo con il 4-3-3, scelte obbligate per il tecnico Guidi dato gli 8 assenti; in avanti Pacilli, Cuppone e Longo mentre in mediana Rosso viene impiegato come mezz’ala.

Il Palermo inizia subito bene il match e in tredici minuti trova due volte la rete, grazie alla doppietta di Lucca. In entrambe le circostanze, al 3′ e al 13′, è bravo l’attaccante rosanero a insaccare di testa su due cross dalla destra. La Casertana prova a reagire subito e al 16′ si divora la rete: Cuppone colpisce di testa dall’area piccola, ma la conclusione termina alta sopra la traversa. I campani ci provano ancora con Pacilli che su suggerimento di Longo dalla sinistra conclude mandando di poco a lato il pallone. Al 22′ ospiti vicino al terzo gol: Valente dalla sinistra, dal limite dell’area, col mancino impegna Avella. Santana, sull ribattuta, manda alto.

Al 44′ accorcia la Casertana con Cuppone: gran giocata di Pacilli che libera sullo sfondo Hadziosmanovic sul fondo; palla in mezzo e il centravanti dei campani non sbaglia. I rosanero, però, nel recupero del primo tempo trovano l’1-3 ancora con Lucca che su cross dalla destra è bravo a toccare quel tanto che basta per battere il portiere avversario.

SECONDO TEMPO

Dopo dieci minuti della ripresa Santana sfiora il poker: destro dal limite che termina di poco fuori. Ancora Palermo pericoloso con Almici e Rauti che non trovano il gol. Al 73′ Rauti viene ipnotizzato dal portiere della Casertana Avella che compie un vero miracolo sulla conclusione a botta sicuro da dentro l’area di rigore dell’attaccante rosanero. Per gli ospiti occasione per chiudere la partita all’87 grazie alla concessione di un calcio di rigore: Kanouté, però, dal dischetto prende il palo angolando troppo la conclusione. Due minuti dopo i rosa rimangono anche in dieci per l’espulsione di Almici per un intervento brutto a centrocampo. Minuti finali intensi con la Casertana che riapre il match grazie a Buschiazzo, bravo a mettere in rete un suggerimento rasoterra dalla sinistra di Matos. Ma il match termina e il Palermo porta a casa tre punti importanti per la lotta ai play-off.

Il Palermo sale al nono posto a 42 punti con due partite da recuperare, scavalcando proprio la Casertana che rimane a quota 41.

Potrebbero interessarti