Home Dal resto della Sicilia Paternò, macellava capi di bestiame in un mattatoio abusivo

Paternò, macellava capi di bestiame in un mattatoio abusivo


Redazione

Macellava il bestiame senza autorizzazioni igienico-sanitarie. Denunciato soggetto già pregiudicato e sequestrata l'area del "mattatoio"

paternò mattatoio abusivo

In provincia di Catania, a Paternò, i carabinieri hanno trovato un mattatoio del tutto abusivo, gestito da un soggetto pregiudicato. L’individuo macellava capi di bestiame senza alcuna autorizzazione sanitaria ed in pessime condizioni di igiene. Inoltre sono stati trovati i codici elettronici di diversi animali. Da questi si è risalito ad animali di proprietà di allevatori locali, che avevano sporto denuncia di smarrimento.

CONSEGUENZE PER L’ “ALLEVATORE” E LA STRUTTURA

I militari che hanno condotto le indagini hanno posto sotto sequestro 60 capi di bestiame. Nessuno degli animali trovati sul posto era censito all’anagrafe veterinaria né tantomeno su di essi erano stati svolti gli esami sanitari previsti. Poste sotto sequestro anche le aree intorno al luogo che il soggetto usava come mattatoio. Il pregiudicato, oltre che per l’abbattimento del bestiame, utilizzava l’area di circa 30 mq anche per lo smaltimento di rifiuti speciali , come materiali di lavoro logori. Per la riuscita dell’operazione hanno collaborato esperti in veterinaria di Catania e Paternò.

Potrebbero interessarti