Home Dal mondo Poliziotto adesca on line minorenne e per rapirla uccide tutta la famiglia

Poliziotto adesca on line minorenne e per rapirla uccide tutta la famiglia


Redazione PL

Per rapire e scappare con le teen-ager conosciuta in una chat, ha ucciso i suoi nonni e la madre. Il "predatore on line" è stato poi intercettato, ed è morto in una sparatoria

Un poliziotto americano 28enne, Austin Lee Edward, aveva conosciuto una ragazzina in una chat, e ne aveva conquistato la fiducia, anche grazie ad una identità finta. La minorenne gli aveva quindi rivelato il proprio indirizzo. Il poliziotto, invaghito, è quindi partito da North Chesterfield, dove viveva in Virginia, alla volta della California per, andare a convincere la ragazza a scappare con lui. Ha quindi raggiunto Riverside, una cittadina a un’ottantina di chilometri da Los Angeles, per incontrare la sua amata, della quale si sa solo che è minorenne. I due si sono incontrati, e qualcuno li ha visti discutere in auto, nei pressi dell’abitazione della minore.

Secondo quanto emerso dalle indagini, Edward a un certo punto è sceso dalla macchina, ed è entrato nella casa della famiglia della giovane. Dopo una breve lite ha ucciso Mark e Sharie Winek, nonni materni della minorenne, e poi Brooke Vtrinek, 38 anni, madre della ragazzina. Poi è scappato in auto, con la teen-ager a bordo. Una pattuglia della contea di San Berardino lo ha intercettato,  ed è scoppiato un conflitto a fuoco,  in cui l’uomo è rimasto ucciso, mentre la ragazza sarebbe rimasta illesa.

 

 

 

Potrebbero interessarti