Home Catania Live Ponte Corleone, eliminato autovelox sulla corsia in direzione Catania

Ponte Corleone, eliminato autovelox sulla corsia in direzione Catania


Redazione PL

Ad annunciare il provvedimento è Igor Gelarda, capogruppo di Prima l'Italia, che a più riprese ha affrontato la questione

ponte corleone

Aggiornamenti sulla viabilità in viale Regione Siciliana. È stato, infatti, rimosso l’autovelox presente sulla corsia in direzione Catania, poco prima del ponte Corleone. Una decisione scaturita dalla poca chiarezza sui limiti di velocità innescata dalla presenza di un cartello indicante, diversi metri prima del ponte, una soglia massima di 50 km/h.

Ad annunciare il provvedimento è Igor Gelarda, capogruppo di Prima l’Italia al Consiglio comunale di Palermo, che a più riprese ha affrontato la questione.

“Molti palermitani si sono stupiti, e preoccupati, nel costatare che il limite di velocità è passato da 70 a 50 km/h su viale Regione Siciliana, poco prima dell’autovelox di fronte al Pagliarelli, direzione Catania. Per intenderci a circa 350 metri dal Ponte Corleone sono stati apposti cartelli con il limite a 50 km/h. Non c’è alcuna ordinanza che la indichi”. Così spiegava Gelarda circa un mese fa. La nota citava l’ordinanza 377 del 24 marzo, che indica una “riduzione del limite di velocità a 50 Km/h sul Ponte”. Dunque, sull’infrastruttura, non prima.

“La polizia municipale non è a conoscenza di questa variazione di limiti di velocità – proseguiva Gelarda -. Neanche l’ufficio Mobilità e neanche i tecnici che si occupano del ponte. Ma soprattutto, fonti della polizia municipale, hanno riferito che l’autovelox in questione non è stato tarato con una velocità diversa dagli attuali 70 Km/h, e non poteva essere diversamente visto che non c’è una ordinanza”.

Ponte Corleone: il cartello e l’autovelox

Una nuova nota oggi informa della rimozione dell’autovelox. “Il cartello che indica il limite di velocità di 50 km/h, poco prima del Ponte Corleone e subito prima l’autovelox posto sotto il ponte di via Ernesto Basile in direzione Catania, è in evidente contrasto con il codice della strada. Proprio a causa della sua eccessiva vicinanza all’ autovelox stesso”. Così afferma Gelarda.

“Quello che temevamo, e che temevano un po’ tutti i cittadini, è che potessero essere fatte ulteriori ingiuste multe ai palermitani. Per questa ragione, ho chiesto ufficialmente lo spostamento dei cartelli o almeno la disattivazione dell’autovelox, richiesta che è stata ripresa anche dai giornali. Nel frattempo anche la polizia municipale ha chiesto, con una nota al Comune, di spostare questi cartelli ingannevoli“.

“Ma la cosa più importante, proprio per evitare ingiuste sanzioni, è che l’autovelox “incriminato”, cioè quello prima del ponte Corleone direzione Catania, è stato rimosso ed è rimasta solo la scatola vuota all’esterno. Proprio perché inutilizzabile in questo momento, a causa della confusione di cartelli, i verbali sarebbero stati l’ennesima beffa nelle tasche dei palermitani. La sicurezza stradale e la limitazione della velocità sono un conto, mettere le mani in tasca i palermitani con delle informazioni non corrette è una cosa che non possiamo permettere. Un plauso alla Polizia Municipale per avere agito in maniera corretta verso i palermitani e rimosso l’autovelox senza fare sanzioni”.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti