Home Politica Ponte Corleone, Filca Cisl: “Si pensi ad un percorso alternativo”

Ponte Corleone, Filca Cisl: “Si pensi ad un percorso alternativo”


Redazione

Danese: “I cittadini non meritano questo silenzio e questo atteggiamento inerte dell'amministrazione comunale”

Ponte corleone

“L’immobilismo dell’amministrazione comunale rispetto alla situazione di grave pericolo in cui versa il ponte Corleone è vergognoso. Non è poi più accettabile che, da mesi ormai, non si preveda un percorso di viabilità alternativo. Il tutto condannando i cittadini ad un traffico infinito e un’attesa in coda snervante”. 

Lo ha detto il segretario provinciale della Filca Cisl Palermo-Trapani, Francesco Danese, che aggiunge: “Chiediamo ormai da troppo tempo che fine hanno fatto le soluzioni paventate dell’amministrazione comunale per risolvere l’annosa vicenda del ponte Corleone. Attendiamo di capire quali sono gli interventi di messa in sicurezza che intende attuare. È impensabile che si affronti il problema quando accadono le tragedie e si piangono i morti. Non c’è più tempo. I cittadini non meritano questo silenzio e questo atteggiamento inerte dell’amministrazione comunale, che si deve attivare immediatamente per la manutenzione e la messa in sicurezza non solo del ponte Corleone ma di tutti i ponti che a Palermo versano in condizioni di totale abbandono”.

“Chiediamo anche – conclude – che il consiglio comunale, che ha tenuto in sospeso per mesi l’approvazione del piano triennale delle opere, si assumi la propria responsabilità e si mettano fine alle beghe politiche perché l’incolumità dei cittadini non ha colore politico. È imbarazzante assistere a scontri continui mentre il ponte e le infrastrutture crollano ” 

Potrebbero interessarti