Home Economia e lavoro Porto di Palermo: riqualificazione molo allungherà passeggiata alla Cala

Porto di Palermo: riqualificazione molo allungherà passeggiata alla Cala


Redazione PL

Previsti nell'area del Parco archeologico del Castello a Mare un laghetto urbano e un anfiteatro panoramico.

Sarà grazie ai lavori di riqualificazione del molo trapezoidale al Porto di Palermo che la passeggiata alla Cala tanto amata da palermitani e turisti sarà estesa. Un percorso che permetterà di raggiungere anche il Parco archeologico. Ultimati i lavori, saranno libererate le aree del Castello a Mare, dove saranno effettuati lavori di ripavimentazione e disvelamento. Inoltre, saranno generati spazi per l’ozio urbano e per il business legato anche al made in Sicily e, quindi, al prodotto enogastronomico siciliano con tutte le sue eccellenze.

MODIFICHE A BENEFICIO DEI CROCIERISTI

A occuparsi dei lavori, affidati dall’autorità di sistema portuale del mare di Sicilia Occidentale (AdSP) sarà la Conscoop di Forlì e Operes Srl di Santa Venerina, in provincia di Catania. Il valore della gara di appalto è di quasi 24 milioni e mezzo. Nel processo di riqualificazione del fronte a mare portuale-urbano, l’area subirà significative modifiche che miglioreranno l’offerta di servizi per i crocieristi e per la collettività.

PREVISTO LAGHETTO URBANO

Accanto al Parco archeologico del Castello a Mare, di cui gli scavi hanno rintracciato il perimetro, verranno realizzate diverse opere. Una passeggiata, una piazza, un lago urbano, nove edifici con varie destinazioni, tra cui un auditorium e un anfiteatro panoramico da 200 posti, parcheggi. L’area di intervento è di 26 mila metri quadrati. Il laghetto urbano, invece, occuperà 8mila metri quadrati. La Cala di Palermo e le zone limitrofe promettono così di migliorare ulteriormente l’estetica di un luogo già incantevole.

Potrebbero interessarti