Home Cronaca di Palermo Potenziamento mezzi AMAT, linea 603 ancora “problematica”

Potenziamento mezzi AMAT, linea 603 ancora “problematica”


Marianna La Barbera

A chiedere all'AMAT di intervenire per assicurare una frequenza regolare, era stato il consigliere Natale Puma, che continua a sollecitare la risoluzione del problema. Intensificate invece le corse del bus 806

Ancora disagi per i passeggeri del bus 603, che collega le vie Ninni Cassarà e Teti, a Mondello.
Nei giorni scorsi, a denunciare i ritardi e l’irregolarità della frequenza era stato il consigliere comunale di Palermo Natale Puma.
In una nota trasmessa all’AMAT, l’esponente di Forza Italia aveva sollecitato i vertici della Municipalizzata a intervenire per aumentare il numero delle corse. 

LA RISPOSTA DELL’ AZIENDA 

Al momento, sembra che i disagi siano destinati a permanere. 
La Municipalizzata, infatti, ha risposto al consigliere Natale Puma ammettendo le difficoltà in atto, legate alla carenza di personale. 
Secondo l’AMAT, gli autisti in servizio, infatti, non sarebbero sufficienti a garantire la copertura di tutto il servizio programmato
“Per la linea 603 – spiega Natale Puma, componente della V Commissione Pubblica Istruzione, Beni e Attività culturali, tempo libero, Arredo urbano, Politiche giovanili e Toponomastica – sono previste quattro vetture”. 
“Due di esse – precisa – iniziano il servizio la mattina presto mentre le altre due si inseriscono dopo le 7:00 del mattino”. 
“A mancare, molto spesso – prosegue – è il mezzo che deve effettuare la partenza in programma alle ore 5:15 e 6:25”. 
“Tutto ciò – sottolinea – comporta disagi per gli studenti e i lavoratori e, pur comprendendo le ragioni legate all’esiguità dell’organico, ribadisco che occorrerà comunque trovare una soluzione per garantire la regolarità delle corse”. 
“I ritardi di oltre un’ora – lamenta – non sono più tollerabili”. 

 MEZZI AMAT DA E PER MONDELLO E VERGINE MARIA POTENZIATI 

In netto miglioramento, invece, la situazione che riguarda la linea 806. 
Tra le richieste che Natale Puma aveva rivolto all’AMAT, infatti, figurava anche l’incremento dei mezzi da e per Mondello e Vergine Maria, anche in considerazione dell’approssimarsi della stagione estiva
Un’ istanza pienamente accolta: in un’altra lettera trasmessa al consigliere comunale, infatti, viene assicurato il potenziamento, già in atto, dei collegamenti con altri quattro autobus, con una frequenza di dieci minuti. 
“Il buon funzionamento del trasporto pubblico urbano – conclude Natale Puma -è  prioritario sia per la qualità della vita dei residenti che per la piena valorizzazione delle attività turistiche nel territorio cittadino”. 

Potrebbero interessarti