Home Eventi, tv e spettacolo Premio di Poesia “Città di Marineo”, al via la quarantasettesima edizione

Premio di Poesia “Città di Marineo”, al via la quarantasettesima edizione


Marianna La Barbera

Quattro le sezioni previste. Il 4 giugno 2022 è il termine ultimo per la presentazione delle opere

Il Premio Internazionale di Poesia “Città di Marineo” giunge alla quarantasettesima edizione.
Un traguardo importante per la tradizionale rassegna curata dal Circolo Culturale Cattolico di Marineo, in provincia di Palermo dove, domenica 4 settembre, è in programma la consegna dei riconoscimenti.
Tutti i concorrenti dovranno trasmettere le opere, improrogabilmente  – farà fede la data del timbro postale – entro e non oltre sabato 4 giugno prossimo alla segreteria del Premio.
Precisamente, all’indirizzo di via Agrigento 37, 90035, Marineo, sede del Circolo Culturale Cattolico.
Oppure, inviare una mail a [email protected]

LE SEZIONI

Poesia in lingua italiana edita, poesia in lingua siciliana inedita, poesia in lingua siciliana edita e sezione speciale internazionale.
Sono le quattro sezioni in cui si articola il Premio che, in quarantasette anni, ha interessato circa diecimila poeti emergenti.
E ha rappresentato la voce più autorevole, nel panorama isolano, per la continuità della poesia in lingua siciliana.
I vincitori del Premio delle sezioni, contrassegnate dalle lettere A, B,C e D riceveranno delle opere di alto valore artistico unitamente alle targhe con la motivazione di conferimento.
Per loro, è d’ obbligo presenziare alla cerimonia di consegna.
La partecipazione al Concorso implica l’accettazione di tutte le norme del bando.

I DETTAGLI DEL PREMIO

Per concorrere nella sezione A, occorre inviare una raccolta di poesie in lingua italiana, pubblicata tra il 1 gennaio 2021 e il 15 maggio 2022.
Le opere dovranno essere inviate in dieci copie, unitamente ad una scheda con i dati anagrafici, i recapiti postali e telefonici dei poeti.
Gli autori che partecipano alla sezione B, dovranno inviare alla segreteria del Premio da una a cinque poesie inedite in lingua siciliana, che non abbiano mai ricevuto alcun riconoscimento nell’ambito di altri concorsi.
Occorre presentare le liriche in dieci copie: ognuna di esse deve recare in calce generalità, indirizzo e recapito telefonico dell’autore.
Prevista la possibilità dell’inoltro on-line delle liriche all’indirizzo [email protected]

Il Premio è stato fondato negli anni settanta dal Circolo Culturale Cattolico di Marineo

Coloro che partecipano alla sezione C, invece, dovranno trasmettere una raccolta edita di poesia in lingua siciliana,
stampata fra il 1 gennaio 2021 e il 15 maggio 2022, in dieci copie, unitamente ad una scheda con i dati anagrafici e i recapiti postali e telefonici dei poeti.
Gli elaborati non saranno restituiti.
Non verranno ammessi poeti che, dal 2015 in poi, siano risultati già vincitori del primo Premio nelle varie sezioni.
La valutazione della Commissione giudicatrice è insindacabile.
Sarà quest’ultima a indicare, nell’ambito della sezione speciale D,  la personalità a cui assegnare il Premio Internazionale.

NON SOLO POESIA

A testimoniare il prestigio e l’affermazione che il Premio ha raggiunto nel tempo, sono soprattutto i destinatari del riconoscimento nelle varie edizioni.
Oltre all’aspetto strettamente letterario, infatti, una qualificata commissione composta da esponenti del mondo della cultura e docenti universitari, assegna, di anno in anno, un Premio speciale.
Inserito nella stessa rassegna, il riconoscimento viene consegnato a personalità di rilievo, che hanno svettato per le loro competenze e qualità umane nei rispettivi ambiti di attività.
Ovvero, giornalismo, spettacolo, divulgazione scientifica e culturale.
A fondare il Premio di Poesia  negli anni settanta, insieme ai giovani del Circolo Culturale Cattolico di Marineo, è stato Ciro Spataro.
Più volte primo cittadino del borgo in provincia di Palermo dove è nato nel 1950 e dove tuttora vive ed opera, è stato docente di Lettere presso la Scuola Media.
Ciro Spataro ha inoltre ricoperto il ruolo di consigliere della Provincia Regionale di Palermo.

NOMI PRESTIGIOSI 

Tra tutti, valgano in ambito internazionale, eccellenze quali scrittori russi Andrej Siniavskij, Evgenj Evthushenko e il poeta spagnolo Raphael Alberti.
E, tra gli autori italiani, Roberto Gervaso e Valerio Massimo Manfredi.
E ancora, nomi di attori quali Turi Ferro, Leo Gullotta, Arnoldo Foà, Paola Gassman e Ugo Pagliai, Gianfranco Jannuzzo, Lando Buzzanca, Giorgio Albertazzi, Luigi Lo Cascio, Pamela Villoresi, Gilberto Idonea, Tuccio Musumeci, Michele Placido, Sebastiano Lo Monaco, Lina Sastri e Giampiero Ingrassia.
In ambito musicale, hanno ricevuto il Premio il paroliere Mogol, il cantautore Franco Battiato e il sassofonista Francesco Cafiso.
Tra i giornalisti, Piero Angela, Aldo Forbice e Bruno Vespa.
Senza dimenticare il fisico Antonino Zichichi e il linguista e filologo Francesco Sabatini.
E i pittori Bruno Caruso ed Emilio Isgrò, la ballerina Carla Fracci e il soprano Desireé Rancatore.
Vincitori delle scorse edizioni, con il loro indiscutibile prestigio e la loro presenza, hanno dato un contributo determinante alla qualificazione del Premio nel piccolo centro marinese.

Potrebbero interessarti