Home Politica Quirinale 2022, i risultati: molte schede bianche e tanti nomi di fantasia

Quirinale 2022, i risultati: molte schede bianche e tanti nomi di fantasia


Pippo Maniscalco

Nella prima votazione per eleggere il capo dello Stato, 672 schede bianche. Il più votato è stato Maddalena, ma voti anche per Amadeus, Signorini, Craxi, Zoff e Piero Angela

Nel primo giorno di votazioni per l’elezione del presidente della Repubblica, come previsto non è stato raggiunto il quorum: le schede bianche sono state 672, le nulle 49, le disperse: 88. 36 voti sono invece andati a Paolo Maddalena, il candidato degli ex M5s, mentre 16 a Sergio Mattarella. Tra gli altri, 7 grandi elettori hanno scelto Berlusconi, 9 Cartabia, 6 Bossi. Due voti per Amato, Casellati, Conte, Giorgetti. Ancora non c’è ancora un accordo tra le forze politiche, che, però hanno avviato un dialogo. Come confermato da una nota congiunta Lega-Pd al termine dell’incontro tra Salvini e Letta. Il segretario leghista ha visto anche Giorgia Meloni e Giuseppe Conte. Anche Draghi, ha avuto in giornata dei colloqui con i leader di partito. I Grandi elettori sono convocati di nuovo a Montecitorio oggi pomeriggio, alle ore 15 per la seconda votazione.

NEI VOTI ” DISPERSI” LA FANTASIA DEI GRANDI ELETTORI

Nella prima votazione per il presidente della Repubblica ci sono stati anche voti nulli e dispersi. E, come spesso accade in questi casi, la fantasia dei grandi elettori si è scatenata. Basti dìre che tra i voti annullati quello a Pepito Sbazzeguti, anagramma di Giuseppe Bottazzi, il Peppone dei film “Don Camillo” interpretato da Gino Cervi. Poi, tanti nomi di calciatori italiani e stranieri, personaggi della tv, anche al di sotto dei cinquant’anni. E quindi anche voti per pornoattori di fama non meglio specificati.

I RISULTATI COMPLETI

Vediamo nel dettaglio i risultati completi del primo scrutinio per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, con tutti i nomi emersi da questa prima votazione:

Schede bianche: 672
Schede nulle: 51
Paolo Maddalena: 36 voti
Sergio Mattarella: 16 voti
Cassinelli: 9
Marta Cartabia: 9 voti
Demartini: 7
Tasso: 7 voti
Silvio Berlusconi: 7 voti
Ettore Rosato: 6 voti
Umberto Bossi: 6 voti
Marco Cappato: 5 voti
Landucci: 4
Bruno Vespa: 4
Risso: 3
Lauro: 3
Fioretti: 3
Alaia: 3
Baldini: 3
Moles: 3
Lotito: 3
Mattei: 3
Francesco Rutelli: 3
Craxi: 3
Bersani: 3
Martino: 3
Alberto Angela: 2
Roi: 2
Folgori: 2
Ciocchi: 2
Chirichella: 2
Conte: 2
De Fazio: 2
Tanasi: 2
Giorgetti: 2
Siani: 2
Leo: 2
Elisabetta Belloni: 2
Casini: 2
Casellati: 2
Amato: 2


Volpe: 1
Bandetti: 1
Gozzi: 1
Zoff: 1
Stornaiuolo: 1
Levoni: 1
Pescara: 1
Desa: 1
Novella: 1
Torromino: 1
Maisano: 1
De Rosa: 1
Mapei: 1
Chessa: 1
Gonnelli: 1
Sebastiani: 1
Gorian: 1
Borsellino: 1
Villani: 1
Gratteri: 1
Zaccardi: 1
Finocchiaro: 1
Gabutti: 1
Nordio: 1
Veltroni: 1
Cossiga: 1
Ciocci: 1
Prosperetti: 1
Razzi: 1
Calza: 1
Fresu: 1
Segni: 1
Corona: 1
Bazoli: 1
Deluca: 1
Cruciani: 1
Barbero: 1
Signorini: 1
Abbate: 1
Pastorino: 1
Pertici: 1
Amadeus: 1
Segre: 1
Mario Draghi: 1
Cassese: 1
Bindi: 1

La votazione è durata sei ore circa. Lo spoglio si è concluso poco dopo le 21, e nessuno, come ha detto il presidente della Camera Roberto Fico, proclamando il risultato dello spoglio, ha raggiunto il quorum previsto dalla Costituzione dei due terzi dei componenti del Collegio.

Potrebbero interessarti