Home Cronaca di Palermo Reddito di cittadinanza: rissa a colpi di catena fra marito e moglie

Reddito di cittadinanza: rissa a colpi di catena fra marito e moglie


Pippo Maniscalco

Il marito ha deciso di tornare dalla madre, portandosi la carta prepagata del reddito di cittadinanza. La moglie, rimasta al verde, non ha gradito

Un marito e moglie si sono separati. Può capitare, non è un caso straordinario. Ma se la separazione avviene al tempo di coronavirus, con le limitazioni economiche del caso, può avere delle conseguenze imprevedibili. Perché quando il marito ha deciso di tornare dalla madre, ha portato con se la carta del reddito di cittadinanza. La conseguenza è stata che la moglie è senza soldi.

LA SPEDIZIONE PUNITIVA DELLA MOGLIE

La donna, rimasta al verde, non ha gradito la decisione dell’ex consorte, e con un’amica, alla quale nel frattempo aveva chiesto aiuto, si è diretta verso la casa della suocera, per chiedere conto e ragione al marito. Quello che doveva essere un chiarimento, in un batter d’occhio si è trasformato in una rissa, con i protagonisti che si sono affrontati anche con catene e cacciaviti. Tutto ciò è avvenuto a Palermo, nella zona via Antonio Veneziano e via villa Florio, ed ha coinvolto il marito, la madre, la suocera e l’amica.

LE CONSEGUENZE

La “spedizione punitiva” ha avuto come conseguenza il danneggiamento dell’auto della moglie, una Fiat 500, e dello scooter Piaggio Liberty del marito. È intervenuta prontamente la polizia che ha provveduto ad identificare i quattro partecipanti alla rissa. Alcuni di loro sono anche rimasti feriti, ed hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Suocera e nuora sono state portate con ferite alla testa una al Policlinico e l’altra all’Ingrassia, mentre l’uomo è stato medicato dai sanitari del 118, arrivati nel frattempo.


VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

Potrebbero interessarti