Home Dall'Italia Ritorna la fiera dei sogni, da oggi si gioca il nuovo Totocalcio

Ritorna la fiera dei sogni, da oggi si gioca il nuovo Totocalcio


Toni D'Anna

Il gioco della domenica più amato dagli italiani torna con nuove modalità e vincite

Totocalcio

Era il 1983 quando usciva nelle sale cinematografiche “al Bar dello sport” l’iconico film con Lino Banfi che raccontava del sogno per antonomasia degli italiani: la vincita al totocalcio. Il gioco della domenica incentrato sui pronostici delle partite di calcio ha regalato davvero vincite milionarie e ha cambiato la vita di qualcuno.

Totocalcio: nuove modalità e vincite

Da oggi il gioco più amato dagli italiani ritorna con nuove modalità di giocate e di vincite. Si compone di due pannelli, uno con le partite obbligatorie e l’altro con le gare opzionali. Si dovrà scegliere quali partite giocare, con i tradizionali 1X2, tra gli otto eventi del primo gruppo e i 12 del secondo avendo la possibilità di selezionare la formula di gioco preferita. Si potranno infatti determinare i pronostici cercando di realizzare il 3 il 5 il 7 il 9 l’11 e il 13. Il meccanismo sembra complesso dovendo ottemperare ad alcuni parametri obbligatori. Tanto per fare un paio di esempi se si vuole partecipare alla formula 5 si dovranno indovinare i risultati delle prime tre gare del primo pannello e due a scelta del secondo. Per realizzare il tredici si dovranno invece pronosticare esattamente tutte le otto partite obbligatorie e cinque a scelta del secondo blocco.

Non sappiamo ancora se questa nuova formula attecchirà nel cuore degli italiani da circa quindici anni abituati alle scommesse con i bookmakers soprattutto non immaginiamo se tra i giovani questo gioco riuscirà a fare breccia. L’unica certezza che abbiamo è che per i più anziani da oggi ricomincia la corsa alla vincita della vita, quel rito che ogni sabato portava milioni di persone a mettersi in fila per inseguire un sogno ma il più delle volte a ritrovarsi con l’illusione. Sarà così ancora una volta, perché in fondo c’è sempre la speranza, qualora non si vincesse, di riprovarci la volta successiva.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Potrebbero interessarti