Home Dall'Italia Sanremo, televoto sotto accusa, il Codacons ne chiede il sequestro: “Risultato falsato”

Sanremo, televoto sotto accusa, il Codacons ne chiede il sequestro: “Risultato falsato”


Pippo Maniscalco

Il Codacons e l'Associazione consumatori sul piede di guerra: chiedono chiarezza sul televoto e sui voti arrivati dalla Sala Stampa

L’ultima serata del Festival di Sanremo 2024 è stata caratterizzata da un televoto record. Le preferenze espresse dai telespettatori con smartphone o telefono fisso hanno messo a dura prova la tenuta del sistema. E le polemiche sulla vittoria del Festival di Sanremo 2024 di Angelina Mango non accennano a placarsi. Geolier, il rapper napoletano, aveva raccolto il 60% delle preferenze del pubblico a casa, contro il 16,1% dell’artista lucana, che nella classifica finale l’ha spuntata con il 40,3% a fronte del 25,2% complessivo del secondo classificato. Questo risultato non ha convinto il Codacons, che domenica, assieme all’ Associazione utenti radiotelevisivi, ha chiesto il sequestro dei televoti e la verifica delle utenze di provenienza per escludere la possibilità di intervento di call center capaci di scaricare migliaia di voti a pacchetto.

Nel mirino anche i voti decisivi sono arrivati dalla Sala Stampa, che già venerdì non aveva apprezzato la vittoria di Geolier nella serata dedicata alle Cover. Sabato i giornalisti hanno votato in massa, compatti, per Angelina Mango.

Il comunicato del Codacons

Questa è l’istanza che il Codacons ha presentato all’Agcom, alla Rai e al Mimit: “Non entriamo nel merito della classifica finale del festival e delle posizioni occupate dai primi 5 artisti in gara, ma a seguito delle numerosissime proteste giunte dai telespettatori chiediamo chiarezza su quanto avvenuto ieri nel corso della kermesse canora – ha spiegato il Codacons –. Si sarebbero infatti verificati problemi tecnici e disservizi durante le fasi finali del Festival, con migliaia di utenti che, pur provando ad inviare telefonicamente la propria preferenza, non avrebbero ricevuto conferma circa la raccolta del voto da parte del sistema”.

Cosa chiede l’Associazione consumatori

Invece l’Associazione consumatori nel suo comunicato ha scritto: “A fronte della enorme spesa sostenuta dai cittadini per votare da casa il proprio artista preferito, è necessario garantire massima chiarezza e trasparenza, nell’interesse di tutte le parti coinvolte, a partire da artisti e Rai”. Ed ha annunciato di voler presentare “oggi stesso una istanza d’accesso alla Rai volta ad ottenere tutti i dati sui voti di Sanremo 2024: quelli espressi dai singoli componenti delle giurie della sala stampa e delle radio; i voti validi raccolti attraverso il televoto; quelli invalidati e la relativa motivazione, e i dati circa eventuali voti espressi dal pubblico da casa e non raccolti dal sistema a causa di disservizi tecnici”.

La Rai sul televoto: “Sarà fatta una riflessione”

Insomma il tema del meccanismo di votazione a Sanremo è prepotentemente all’attenzione nel futuro del Festival. Il direttore dell’ufficio stampa Rai, Fabrizio Casinelli,  in merito a questo argomento in sala stampa ha detto: “Sulla modalità di votazione per il futuro del festival di Sanremo verrà fatta una riflessione e si cercherà di capire.  Anche alla luce della grande affluenza del voto popolare”. E Amadeus: “Già il primo problema per il prossimo direttore artistico”.

LEGGI ANCHE: 

Per la vittoria di Angelina Mango decisivi i voti delle giurie degli esperti: televoto dominato da Geolier

Angelina Mango vince Sanremo 2024, sul palco l’abbraccio con Geolier

Potrebbero interessarti