Sarà Bertolaso a prendere il posto di Candela alla guida del Cts della Sicilia?

La presenza dell'ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso a Palazzo d'Orleans sarebbe collegata all'offerta fattagli da Musumeci per sostituire Candela, adesso agli arresti domiciliari

L’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso è arrivato ieri a Palermo per incontrarsi a Palazzo d’Orleans con il presidente della Regione Musumeci e l’assessore Razza. È stato un incontro molto riservato, e non è filtrato molto, ma il Giornale di Sicilia in edicola oggi, dà per certo che l’argomento della conversazione sia stato la sostituzione di Antonino Candela alla guida del Cts.

CTS: COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Il Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Coronavirus in Sicilia, è l’organo composto da medici specialisti in malattie infettive e rianimazione e dirigenti regionali che sta guidando le scelte di Razza e Musumeci dall’inizio dell’emergenza. Fino a giovedì scorso è stato presieduto e coordinato da Antonino Candela, che adesso si trova ai domiciliari dopo l’indagine che ha travolto parte della sanità siciliana per una storia di mazzette. Adesso, a quanto pare, potrebbe essere proprio Bertolaso a prenderne il posto.

IPOTESI POSSIBILE

L’ipotesi dell’arrivo dell’ex capo della Protezione Civile potrebbe essere plausibile, considerando che i suoi rapporti con il governatore della Lombardia Fontana si sono incrinati dopo le polemiche sul Covid Hospital, allestito in tutta fretta alla Fiera di Milano. Una struttura che ha richiesto una ingente spesa ed ha ospitato solo pochi pazienti. La conseguenza sarebbe che Bertolaso non è più in sintonia con Fontana e l’assessore lombardo Gallera, e Musumeci potrebbe approfittare di questa situazione.

TRASPARE OTTIMISMO

Bertolaso è rimasto a Palazzo d’Orleans per tutto il pomeriggio, ed anche se non è emerso nulla sulla sua disponibilità ad accettare l’incarico, dall’ambiente regionale è filtrato un certo ottimismo. Con la sua eventuale presenza alla guida del Cts, si mirerebbe a rilanciare l’immagine della Regione, dopo la figuraccia causata dall’arresto di Candela, che era stato nominato proprio su input dello stesso Musumeci, nonostante la contrarietà di alcuni alleati di governo. Si vedrà nei prossimi giorni se davvero toccherà all’ex capo della Protezione Civile prendere in mano le redini di un Comitato tecnico scientifico, turbato dallo scandalo che ha travolto Candela.

SULLO STESSO ARGOMENTO:

Bertolaso forse super consulente di Musumeci: polemica con Fava per la mancata quarantena