Home Sport Mariarita Sarcì qualificata per l’European Cup di twirling

Mariarita Sarcì qualificata per l’European Cup di twirling


Marco Apprendi

La quattordicenne palermitana si è qualificata per la prestigiosa competizione europea

La palermitana Mariarita Sarcì sarà una delle rappresentanti che l’Italia avrà all’European Cup di twirling che si terrà in Spagna il prossimo luglio. Oltre ad essere arrivata seconda nella fase Italiana di specialità tecniche “Solo livello B”, la quattordicenne ha conquistato il pass per la prestigiosa competizione europea con una performance che l’ha vista primeggiare su trenta atlete provenienti da tutta Italia.

Mariarita Sarcì, a luglio gareggerà per l'European Cup

Il twirling, tra danza e ginnastica artistica

Formatasi presso l’A.S.D. Artemis di Misilmeri sotto la guida dell’allenatrice Alice Finocchiaro, Mariarita Sarcì pratica il twirling da oltre quattro anni. Nonostante sia giovanissima può già vantare un palmares di tutto rispetto. Lo scorso mese di dicembre, infatti, si è laureata vice campionessa nazionale nella categoria junior 1. “Mi sono innamorata di questa disciplina guardandola in TV – ci ha raccontato la giovane atleta palermitana. – È uno sport che combina la danza con la ginnastica artistica e poter essere una delle rappresentanti italiane alla prossima European Cup mi rende orgogliosa”. 

Allenamenti intensi anche durante il lockdown

Una qualificazione all’European Cup forse inaspettata, ma sicuramente figlia degli enormi sacrifici profusi in questi anni. “È stata dura allenarsi durante il lockdown – ci ha raccontato il padre, Massimo Sarcì, allenatore di calcio e talent scout che può vantare una prestigiosa collaborazione con un’eccellenza del calcio europeo come l’Anderlechtcon tutte le palestre chiuse, Mariarita si allenava nei parchi, col freddo, senza mai fermarsi. Questo a dimostrazione di come lo sport possa essere per i giovani uno dei percorsi virtuosi e da seguire. Un mondo grazie al quale si apprendono concetti come umiltà, sacrificio, costanza e serietà”.

Un po’ di Palermo volerà in Spagna

Stupisce la maturità di questa giovane atleta, capace di sognare ma anche di restare con i piedi ben piantati per terra. “Ovviamente spero che la mia prossima tappa possa essere una competizione a livello mondiale ci ha confidato – ma so che ci sarà ancora tanto da lavorare. Il mio sogno è quello di poter diventare una ginnasta professionista e, un giorno, poter avere il privilegio di insegnare questo sport”. Luglio 2022, appuntamento in Spagna, quindi, per la European Cup di twirling e ci sarà anche un po’ di Palermo a provare a tenere alto il tricolore.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti