Home Dall'Italia Gli scienziati: “Covid-19 endemico, possibili nuove ondate”

Gli scienziati: “Covid-19 endemico, possibili nuove ondate”


Redazione PL

Dal summit del Global Health Summit, 26 esperti spiegano il perchè del rischio che il Covid torni a colpire ciclicamente"

La probabile traiettoria per il SarsCoV2 è di diventare endemica con dei focolai stagionali a causa della diminuzione dell’immunità naturale, della copertura globale insufficiente dei vaccini e/o dell’emergere di nuove varianti non controllate dai vaccini attuali. Nuove ondate epidemiche sono possibili soprattutto nei paesi con bassa copertura vaccinale“. Lo afferma un panel di 26 scienziati nel rapporto pubblicato sul sito della Commissione Ue in occasione del Global Health Summit di oggi. “Un’equità globale nell’accesso alle risorse“, avvertono, “è sia un imperativo morale che un’esigenza critica per il controllo della pandemia da Covid-19“.

NECESSARIA COPERTURA GLOBALE

Nessun Paese sarà al sicuro dal Covid-19 fino a quando tutti i Paesi non lo saranno“. E’ questo il messaggio principale del Rapporto, come rileva l’Istituto superiore di sanità (Iss) sul proprio sito. Il panel di 26 scienziati è stato istituito dalla presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen e dal premier italiano Mario Draghi in qualità di presidente del G20, in vista del Global Health Summit di oggi. Il messaggio è chiaro:

Le zone più povere del pianeta, come l’India, rischiano una maggiore esposizione al virus

ACCESSO UNIVERSALE ALLE RISORSE

La pandemia non si fermerà senza un accesso universale alle risorse“, avvertono gli scienziati del Global Health Summit Scientific Expert Panel, co presieduto da Peter Piot, ‘special adviser’ della presidente Von der Leyen, e dal presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

Potrebbero interessarti