Home Salute e benessere Screening nelle scuole: quasi 500 tamponi in due giorni

Screening nelle scuole: quasi 500 tamponi in due giorni


Redazione

tamponi covid omicron

Quasi cinquecento tamponi in due giorni, dal 16 al 18 dicembre, nelle scuole del Palermitano. Prosegue spedita l’attività di screening a quattro mani tra il personale sanitario dell’Esercito e lo staff della struttura commissariale per la gestione della pandemia nella Città metropolitana di Palermo.

RIPRENDERE IN SICUREZZA

Oggi è stata la volta di Torretta. Alunni, insegnanti e personale tecnico-amministrativo di due plessi dell’Istituto comprensivo Carini Calderone, sono stati sottoposti a tampone in modalità drive-in da stamattina alle 10 e fino alle 12,30. Dai test non è emerso nessun caso positivo. L’iniziativa serviva a riprendere in sicurezza le lezioni in presenza, dopo lo stop dovuto ad alcuni contagi.

COSTA: “GARANTIRE IL RITORNO A SCUOLA SENZA PERICOLI”

“Con la fondamentale collaborazione dell’Esercito, stiamo raggiungendo numerosi comuni del Palermitano per garantire ai ragazzi il ritorno a scuola senza pericoli – dichiara il commissario Covid di Palermo, Renato Costa -. La filosofia è identica a quella dei nostri vaccini di prossimità: andare anche nei paesi più piccoli per troncare sul nascere eventuali focolai. Il virus, in un momento in cui la campagna di vaccinazione pediatrica è all’inizio, cammina ancora soprattutto sulle gambe dei giovanissimi. Per questo i tamponi negli istituti scolastici sono di vitale importanza. Così come il coinvolgimento dei militari in Sicilia, coordinati dal generale di divisione Maurizio Angelo Scardino. Avere i loro medici e infermieri a disposizione, affiancati dai nostri di Usca Scuole, vuol dire poter contare su un aiuto prezioso”.

Domani prossime tappe a Ficarazzi, Termini Imerese e Villafrati.

Potrebbero interessarti