Home Cronaca Sequestrata mezza tonnellata di buste di plastica fuori norma ed inquinanti

Sequestrata mezza tonnellata di buste di plastica fuori norma ed inquinanti


Pippo Maniscalco

Oltre al sequestro delle buste di plastica, comminate sanzioni al titolare del deposito e al dipendente ,

I vigili urbani hanno fermato uno scooter in corso Calatafimi, ed hanno constatato che a bordo c’era un uomo si apprestava a consegnare merce per conto dell’azienda per la quale lavora. La forniture che stava portando ai negozi erano però sacchetti di plastica considerati fuori norma e inquinanti. Il lavoratore aveva con se due confezioni da 20 chili ciascuna piene di buste di plastica, che, come fa sapere la polizia municipale, sono altamente inquinanti e nocive per la salute e l’ambiente. Il loro utilizzo, detenzione e vendita sono banditi dalla normativa vigente.

SEQUESTRO E SANZIONI

Lo scooterista, L.G., agli agenti ha spiegato di lavorare per un deposito della zona. Il personale del nucleo che si occupa di reati ambientali ha deciso di eseguire un’ispezione all’interno del magazzino. E hanno trovato un vasto campionario di buste di plastica che, secondo i nuovi parametri, non si sarebbe più potuti commercializzare in quanto non biodegradabili. Circa mezza tonnellata di materiale, che è stato posto sotto sequestro, ed affidato al titolare dell’impresa, T. M. di 52 anni. Per lui è scattata una sanzione di 5 mila euro, la stessa comminata anche al conducente dello scooter.

SODDISFATTI ORLANDO E GIAMBRONE

Il sindaco Leoluca Orlando, e l’assessore Fabio Giambrone, titolare della delega alla polizia municipale hanno espresso soddisfazione. «Si tratta ─ ha detto Orlando, come scrive il Giornale di Sicilia, ─ di un sequestro molto importante, finalizzato al contrasto di illeciti in materia ambientale. Per questo rivolgo un sentito apprezzamento alla polizia municipale. Poche settimane fa il Comune ha sottoscritto con la commissione parlamentare d’inchiesta sulle Ecomafie un protocollo d’intesa per prevenire l’abbandono dei rifiuti e gli illeciti collegati al settore».

«L’imponente sequestro ─ ha continuato Orlando conferma la grande attenzione da parte dell’amministrazione comunale per arginare ogni forma di comportamento illegale e incivile. Il nostro apprezzamento va alle donne ed agli uomini della polizia municipale che ogni giorno, con professionalità e spirito di servizio, svolgono il proprio lavoro per garantire il rispetto delle leggi e, come in questo caso, la tutela del-l’ambiente e la salute nostra e dei nostri figli».

Potrebbero interessarti