Home Cronaca Sequestrato locale abusivo nel Palermitano: all’interno più persone rispetto a quelle consentite

Sequestrato locale abusivo nel Palermitano: all’interno più persone rispetto a quelle consentite


Redazione

Il gestore del ristorante-discoteca esercitava l'attività senza autorizzazioni. Trovata anche della sostanza stupefacente e i dipendenti non avevano un contratto

locale

Controlli della Guardia di Finanza volti a verificare il corretto adempimento della normativa sul super green pass, in materia di Covid-19. Nei giorni scorsi i Finanzieri del del Comando Provinciale di Palermo hanno proceduto ad effettuare un accesso presso un locale, sito a Montelepre, adibito a discoteca in occasione una festa organizzata da alcuni studenti di un noto istituto scolastico della provincia.

Dagli accertamenti è emerso che il titolare del locale risultava sprovvisto della documentazione amministrativa necessaria per poter lecitamente svolgere l’attività; all’interno della discoteca si trovavano 279 avventori, intenti per lo più a ballare, di più rispetto a quanto concesso dalla legge. Infatti, la capienza di discoteche e locali assimilati non può essere superiore al 75 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 50 per cento al chiuso; il locale, da planimetria, risultava poter ospitare al massimo 250 persone in virtù del citato Decreto, in condizioni di normalità avrebbe potuto ospitare non più di 500 individui. Pertanto, i Finanzieri hanno proceduto a verbalizzare il titolare della struttura e l’organizzatore dell’evento. I due rischiano una multa che va da 400 a 1.000 euro.

LAVORATORI IN NERO E DROGA ALL’INTERNO DEL LOCALE

Da approfonditi controlli le Fiamme Gialle hanno individuato quattro dipendenti in nero. I lavoratori sono stati segnalati all’Inps e all’Inail mentre per il titolare anche in questo caso è prevista una multa che va da € 7.200,00 ad € 43.200,00.

Rivenuti, inoltre, all’interno della discoteca circa 20 gr. di sostanza stupefacente. Marijuana e cocaina, gettata a terra da soggetti ignoti alla vista delle unità cinofile del Corpo, in forza alla Compagnia di Punta Raisi. Infine si è proceduto a un controllo sul “Super Green Pass” dei presenti, nessuna irregolarità rilevata.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Potrebbero interessarti