Home Economia e lavoro Sicilia assediata dagli incendi, Draghi: “Ristori per persone e imprese”

Sicilia assediata dagli incendi, Draghi: “Ristori per persone e imprese”


Redazione PL

Draghi, apprensione per incendi, serve piano straordinario

governo

Il sud Italia continua a bruciare senza sosta, complice il forte caldo. Il fuoco sta assediando soprattutto la Sicilia e la Calabria dove vasti incendi stanno continuando a divorare le aree boschive. E con le temperature record di questi giorni rimane massima l’allerta in tutta la Penisola, dove sono in arrivo anche tre canadair francesi attraverso il meccanismo di Protezione civile europeo.

IL PIANO STRAORDINARIO

La situazione è seguita da vicino dal presidente del Consiglio Mario Draghi, il quale ha dichiarato che il Governo metterà in cantiere un programma di ristori per le persone e le imprese colpite, insieme a un piano straordinario di rimboschimento e messa in sicurezza del territorio.

INCENDI CAUSATI PER LA MAGGIOR PARTE DA COMPORTAMENTI DOLOSI

Sono 33 gli interventi che i Canadair e gli elicotteri della flotta dello Stato hanno effettuato nella giornata di oggi per contribuire allo spegnimento degli incendi, con le regioni del sud che ancora una volta sono le più colpite. La maggior parte delle richieste, nove, sono arrivate dalla Sicilia – dove sono operativi dal 31 luglio anche 150 volontari del sistema di protezione civile. “La maggior parte degli incendi – ribadisce la Protezione Civile – è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi”. Per questo “la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115. O, dove attivato, al numero unico di emergenza 112 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo, fornendo informazioni il più possibile precise”.

ROGHI IN PROVINCIA DI PALERMO

Nella notte scorsa nuovi roghi sono divampati in provincia di Palermo. Ad essere colpite, ancora una volta, le montagne delle Madonie. Le fiamme hanno interessato le zone di Polizzi Generosa, Castellana Sicula e Geraci. Da questa mattina è tornata a bruciare anche la zona di Petralia, devastata nei giorni scorsi da decine di incendi che hanno distrutto ettari ed ettari di bosco e macchia mediterranea. Per tutta la notte vigili del fuoco, forestali e operatori della protezione civile hanno cercato di proteggere aziende e abitazioni.

Potrebbero interessarti