Home Dal resto della Sicilia Spaccio di droga, scoperto dalla finanza collegamento da Ostia alla Sicilia: Tirrito (Cogi) esprime soddisfazione

Spaccio di droga, scoperto dalla finanza collegamento da Ostia alla Sicilia: Tirrito (Cogi) esprime soddisfazione


Redazione PL

cosa nostra

Un duro colpo alle piazze di spaccio grazie all’operazione della finanza: hashish e marijuana da Ostia alla Sicilia consegnati direttamente tramite il servizio dei corrieri, con i conducenti del tutto ignari del carico stupefacente che trasportavano.

Sono 120 i chili di droga e 12 le persone arrestate, tra Roma, Agrigento e Caltanissetta nell’ambito di una più ampia operazione che aveva portato il sequestro di altra droga in Sicilia. Ad esprimere soddisfazione per questa operazione Maricetta Tirrito, portavoce del Cogi (Comitato Collaboratori di giustizia): “Il sequestro avvenuto a Roma giunge a conclusione di complesse indagini portate avanti sotto la guida della procura di Caltanissetta, le cui operazioni di polizia, eseguite nelle province di Caltanissetta e Agrigento, hanno portato al sequestro di 17 chili di hashish, 100 grammi di cocaina e 400 grammi di marijuana e all’arresto di 11 persone”.

Dalla Sicilia al mare di Roma, dove gli uomini delle fiamme gialle hanno poi individuato un appartamento a Ostia da dove il “fumo” veniva spedito sicuramente al sud, e probabilmente anche in altre regioni italiane, aspetto sul quale gli investigatori stanno proseguendo gli accertamenti. Il sequestro la scorsa settimana a Ostia dove gli uomini del gico di Caltanissetta con i miliari del comando provinciale di Roma hanno arrestato un cittadino egiziano, trovato in possesso di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente. L’uomo è stato individuato, dopo appositi pedinamenti e attività di osservazione. Dopo essere stato fermato dagli uomini delle fiamme gialle, a seguito di ulteriori accertamenti e perquisizioni a suo carico, sono stati rinvenuti oltre 100 chili di sostanze stupefacenti: 97 chili di hashish e 4,5 di marijuana.

Dalla Sicilia al mare di Roma, dove gli uomini delle fiamme gialle hanno poi individuato un appartamento a Ostia da dove il “fumo” veniva spedito sicuramente al sud, e probabilmente anche in altre regioni italiane, aspetto sul quale gli investigatori stanno proseguendo gli accertamenti.

CONTINUA A LEGGERE

Rubano un passeggino dentro il negozio di giocattoli, denunciati dai carabinieri

 

Potrebbero interessarti