Home Catania Live Spaccio, due arresti a Palermo: rinvenute 33 dosi di hashish in un’abitazione a Falsomiele

Spaccio, due arresti a Palermo: rinvenute 33 dosi di hashish in un’abitazione a Falsomiele


Redazione PL

Controlli di Polizia nel capoluogo nell'ambito dell'operazione "Alto Impatto"

marsala

Continua l’azione della Polizia di Stato, a Palermo, nell’ambito dell’operazione “Alto impatto”. Nell’ultima settimana, gli agenti si sono diretti, in particolare, verso i quartieri di Falsomiele e Borgo Vecchio con una serie di controlli volti a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti e reati in genere, anche di natura amministrativa.

Numerose le articolazioni di Polizia coinvolte: la Squadra Mobile, i Commissariati di P.S. “Libertà” e “Oreto-Stazione, il Reparto Prevenzione Crimine, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ivi compreso il Reparto Cinofili.

Due arresti per spaccio a Falsomiele

Nel quartiere Falsomiele, in particolare, sono state arrestate due persone per detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Gli agenti del Commissariato “Oreto-stazione” e quelli della Squadra mobile, grazie all’ausilio dei cinofili, hanno infatti perquisito l’abitazione dei due soggetti conviventi. Qui hanno rinvenuto un borsello contenente 33 dosi di hashish, del peso complessivo di 22 grammi circa.

All’esito della perquisizione, gli agenti hanno arrestato i due soggetti. Tra l’altro, uno ha numerosi precedenti di Polizia e risulta in atto già sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

A Borgo Vecchio, invece, i poliziotti del Commissariato di P.S. “Libertà”  hanno  effettuato numerosi controlli orientati alla repressione dei reati in genere, anche quelli di natura amministrativa. Non hanno riscontrato irregolarità.

A conclusione dei servizi sono  319  le persone identificate, 78 delle quali con precedenti penali. Controllate 146 vetture ed elevate 13 sanzioni ai sensi del Codice della Strada. Due i veicoli sequestrati amministrativamente. 76 gli arrestati domiciliari controllati.

CONTINUA A LEGGERE

 

Potrebbero interessarti