Home Dal mondo Sparatoria all’università in Russia: otto morti, killer in ospedale

Sparatoria all’università in Russia: otto morti, killer in ospedale


Redazione

Stando alle prime ricostruzioni, l'aggressore sarebbe uno studente dell'ateneo di Perm, dove il fatto è accaduto. Il ragazzo aveva scritto un eloquente post sui social

sparatoria

Sparatoria all’università di Perm in Russia. Stando alle informazioni che giungono dalle forze dell’ordine locali, si registrano al momento otto morti e sette feriti. Nel disperato tentativo di salvarsi, alcuni ragazzi si sono chiusi negli auditorium dell’università, altri sono saltati giù dalle finestre.  

A quanto si apprende, l’autore della sparatoria sarebbe uno studente in giurisprudenza. Sebbene le fonti ufficiali avessero inizialmente affermato che la polizia aveva ucciso il giovane, l’informazione è stata successivamente rettificata. Il Comitato investigativo russo ha infatti dichiarato che il killer è al momento in ospedale.

Sparatoria in Russia, il post

Secondo la stampa locale, l’autore del folle gesto sarebbe il 18enne Timur Bekmansurov. Prima della tragedia, il ragazzo avrebbe scritto sul Facebook russo un post dove chiedeva che le sue azioni non fossero considerate un atto terroristico, affermando di non esser parte di alcuna organizzazione estremista. 

“Odio me stesso, ma voglio fare del male a tutti quelli che si mettono sulla mia strada”, scriveva nel messaggio ora rimosso.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti