Home Eventi, tv e spettacolo Sport Film Festival 2021, da Lino Banfi ad Alessio Vassallo: i premiati

Sport Film Festival 2021, da Lino Banfi ad Alessio Vassallo: i premiati


Redazione

Ecco tutti gli attori e i film premiati alla 41esima edizione dello Sport Film Festival 2021. Premi speciali a Lino Banfi, Gabriele Gravina, Lucia Sardo e Alessio Vassalo

Sport Film Festival, Lino Banfi tra i premiati

Grande successo per la serata di gala della quarantunesima edizione dello “Sport Film Festival”, la rassegna cinematografica internazionale, diretta da Roberto Marco Oddo, che si è svolta ieri nel teatro Politeama. Nel corso della serata, presentata dalla giornalista Nadia La Malfa, sono stati consegnati i paladini d’oro, i riconoscimenti ai film in concorso.

Sport Film Festival, i premiati

Cinque i premi speciali previsti, che sono andati al presidente della Figc, Gabriele Gravina e gli attori Lino Banfi, Alessio Vassallo e Lucia Sardo.

Sport Film festival 2021
Nadia La Malfa e Roberto Marco Oddo

Per la sezione “L’altro cinema” il film ” Il diritto alla felicità” si aggiudica il paladino d’oro per la regia di Claudio Rossi Massimi. Il film “Outraged”, di Peter Klomp, vince per la sezione “Football film”, mentre per la sezione “Paralimpic Film” il premio va al film “Astrid”, di Marc Galver Lacruz.
E ancora il film “Going for Gold” vince il paladino d’oro per la sezione “Olimpic Film” , mentre il miglior corto va al film “Grande Slam” di Mario Maellaro. Il miglior lungometraggio va al film “On the Edge”, di Mikhail Degtyar; mentre per la sezione “E-Sport” si aggiudica il paladino d’oro il film “Good Control” di Xiquan Zhang.

Sport Film Festival premi

Istituito il premio dedicato alla memoria dell’ideatore della rassegna Vito Maggio, recentemente scomparso, che è andato al film “Il caso Pantani”, per la regia di Domenico Ciolfi. “Un’edizione per me speciale – spiega Oddo- non solo dal punto di vista emotivo, perché è stata dura non avere accanto a me il mio maestro Vito Maggio. Ma anche per la consacrazione internazionale, perché abbiamo avuto film e registi provenienti da trenta nazioni. Lo Sport film festival si conferma una vetrina internazionale per Palermo e un patrimonio culturale che va difeso e tutelato”.

Potrebbero interessarti