Home Politica Ecco la squadra di Draghi: 39 i “promossi”, 19 le donne, 4 i siciliani

Ecco la squadra di Draghi: 39 i “promossi”, 19 le donne, 4 i siciliani


Pippo Maniscalco

La squadra dei 39 sottosegretari del governo Draghi è fatta. Al capo della polizia Gabrielli la delega ai servizi

Dopo giorni trattative, veti reciproci, discussioni e pressing, si è chiusa la partita della designazione dei 6 viceministri e dei 33 sottosegretari del governo Draghi. Per quanto riguarda i ministri, il nuovo Presidente del Consiglio aveva adottato un criterio più autonomo, scegliendo personalmente alcuni tecnici e altri politici. Per le nomine dei sottosegretari ha lasciato invece la gestione ai partiti della nuova ampia maggioranza. E nel Consiglio dei Ministri che ha deciso le nomine, ci sono state turbolenze sui nomi e veti incrociati.

Al punto che ad un certo punto il Consiglio ha dovuto essere sospeso. Alla fine si è trovata faticosamente la quadra. Draghi ha tolto dalle grinfie dei partiti solo la delega ai Servizi segreti e alla Sicurezza della Repubblica, affidandola al capo della polizia Franco Gabrielli. Per il resto, lasciando qualcuno scontento, si trova l’accordo. Nel gioco dei pesi fra i partiti, sono “promossi” 11 sottosegretari per il Movimento 5 Stelle, 9 per la Lega, 6 per Forza Italia, 6 per il Partito Democratico, 2 per Italia Viva. Inoltre, un sottosegretario per Leu, 1 per Centro democratico e uno per Più Europa. Fra i sottosegretari e vice ministri ci sono 19 donne.

MOVIMENTO 5 STELLE

Il partito che ha la maggioranza relativa dei seggi sia alla Camera che al Senato, il Movimento 5 Stelle, conquista undici sottosegretari, sette donne e quattro uomini. Confermati Giancarlo Cancelleri ai trasporti, Alessandra Todde allo Sviluppo Economico, Manlio Di Stefano viceministro agli Esteri, Pierpaolo Sileri alla Salute, Laura Castelli all’Economia e Carlo Sibilia all’Interno. Ci sono 5 new entry, rispetto al Conte due: Rossella Accoto al Lavoro, Dalila Nesci al Sud, Anna Macina alla Giustizia, Barbara Floridia all’Istruzione e Ilaria Fontana alla Transizione ecologica.

PARTITO DEMOCRATICO

Sei i sottosegretari per l’altro partito dell’ex maggioranza, il Partito Democratico: Simona Malpezzi ai rapporti con il Parlamento, Assuntela Messina all’Innovazione tecnologica e transizione digitale, Vincenzo Amendola agli Affari europei, Marina Sereni agli Esteri, Alessandra Sartore all’Economia, Anna Ascani allo Sviluppo Economico.

LEGA

Per la Lega 9 “promossi”: Nicola Molteni all’Interno, Stefania Pucciarelli alla Difesa, Claudio Durigon all’Economia, Gian Marco Centinaio all’Agricoltura, Vannia Gava all’Agricoltura, Alessandro Morelli viceministro ai Trasporti, Tiziana Nisini al Lavoro, Rossano Sasso all’Istruzione, Lucia Borgonzoni ai Beni culturali.

FORZA ITALIA

Questi i 6 di Forza Italia: Deborah Bergamini ai rapporti con il Parlamento, Giuseppe Moles all’editoria, Francesco Paolo Sisto alla Giustizia, Giorgio Mulè alla Difesa, Gilberto Pichetto Fratin viceministro allo Sviluppo Economico, Francesco Battistoni all’Agricoltura.

Poi ci sono: Bruno Tabacci di Centro Democratico al coordinamento della politica economica, Franco Gabrielli (il capo della Polizia) alla sicurezza della Repubblica, Benedetto Della Vedova di +Europa agli Esteri, Ivan Scalfarotto di Italia Viva all’Interno, Teresa Bellanova di Italia Viva viceministra ai Trasporti, Maria Cecilia Guerra di Articolo 1 (Leu) all’Economia.

QUATTRO SICILIANI

La lista dei sottosegretari siciliani del governo Draghi non è molto lunga: nel governo guidato dall’ex presidente della Banca centrale europea entrano solo Giancarlo Cancelleri, Barbara Floridia, Manlio Di Stefano e Giorgio Mulè, i primi tre espressi dal Movimento 5 Stelle e il quarto da Forza Italia.

LA SQUADRA COMPLETA

Questa la “formazione” completa del governo Draghi

Presidenza del Consiglio
Deborah Bergamini, Simona Malpezzi (Rapporti con il Parlamento) Dalila Nesci (Sud e coesione territoriale)
Assuntela Messina (Innovazione tecnologica e transizione digitale)
Vincenzo Amendola (Affari europei)
Giuseppe Moles (Informazione ed editoria)
Bruno Tabacci (Coordinamento della politica economica)
Franco Gabrielli (Sicurezza della Repubblica)

Esteri e cooperazione internazionale
Marina Sereni – viceministro
Manlio Di Stefano,
Benedetto Della Vedova

Interno
Nicola Molteni,
Ivan Scalfarotto,
Carlo Sibilia

Giustizia
Anna Macina,
Francesco Paolo Sisto

Difesa
Giorgio Mulè,
Stefania Pucciarelli

Economia
Laura Castelli – viceministro
Claudio Durigon,
Maria Cecilia Guerra
Alessandra Sartore

Sviluppo economico
Gilberto Pichetto Fratin – viceministro
Alessandra Todde – viceministro
Anna Ascani

Politiche agricole alimentari e forestali
Francesco Battistoni,
Gian Marco Centinaio

Transizione ecologica
Ilaria Fontana, Vannia Gava

Infrastrutture e trasporti
Teresa Bellanova – viceministro
Alessandro Morelli – viceministro
Giancarlo Cancelleri

Lavoro e politiche sociali
Rossella Accoto,
Tiziana Nisini

Istruzione
Barbara Floridia,
Rossano Sasso

Beni e attività culturali
Lucia Borgonzoni

Salute
Pierpaolo Sileri,
Andrea Costa.

Sarà successivamente designato il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport.

Potrebbero interessarti