Home Dirette TV Stoccata di Fiorello sulle dimissioni della Annunziata: “Poteva venire a Teleminkia”

Stoccata di Fiorello sulle dimissioni della Annunziata: “Poteva venire a Teleminkia”


Redazione PL

Lo showman ha letto una finta divertente lettera di dimissioni dell'ex conduttrice Rai e l'ha invitata a "TeleminKia"

Fiorello ha aperto la puntata numero 100 di Viva Rai2 di oggi 26 maggio, con la notizia più importante del giorno precedente: le dimissioni di Lucia Annunziata dalla Rai. Lo showman non poteva non toccare l’argomento con la sua consueta ironia: «Gli italiani sono disperati da quando se n’è andata Lucia Annunziata. In tanti pensano che gli italiani sono interessati da ‘ste cos. No! Noi non siamo il centro del mondo! Non siamo niente! Siamo solo dei saltimbanchi! Alla gente non gliene frega niente!».

Poi, rivolgendosi direttamente alla ex conduttrice Rai le ha fatto rilevare: «Se non condividi niente di questo governo, tu dovevi rimanere. Se te ne vai, te ne vai. Tutto questo andare via… Bisogna capire da dove arriva tutto questo andar via».

La finta lettera di dimissioni della Annunziata

Fiorello ha poi letto una finta lettera di dimissioni dell’Annunziata, molto divertente: “Non voglio, come immediatamente chiesto dai vertici Rai, farmi bionda come Giorgia Meloni. Non posso accettare che il mio programma cambi nome da ‘mezz’ora in più’ a ‘un po’ meno di Bruno Vespa’. Non ho intenzione di cancellare il tatuaggio sulla spalla sinistra con Che Guevara che prende uno spritz con Elly Schlein. Il ministro Lollobrigida quando ha saputo che mi chiamo Annunziata, mi ha proposto di condurre un programma sui nati della settimana. Non posso tradire le mie origini di sinistra, io sono così di sinistra che la password della mia e-mail è ‘intillimani’. La vera ragione delle mie dimissioni? Devo confessare un grande segreto: da sempre, il mio canale preferito è Discovery!”. Alla fine le ha detto che se non andava a Discovery,  volendo poteva venire a “Teleminkia”.

Potrebbero interessarti