Home Cultura La storia dell’Avvocatura femminile termitana raccontata in un convegno

La storia dell’Avvocatura femminile termitana raccontata in un convegno


Marianna La Barbera

Al centro del dibattito, il tema della parità di genere nell'ambito della professione forense

La storia dell’avvocatura femminile di Termini Imerese è stata protagonista di un recente convegno svoltosi nei locali del Tribunale della cittadina in provincia di Palermo.
Ad organizzare e promuovere l’iniziativa – il primo evento in presenza dopo l’emergenza pandemica –  è stato il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Termini Imerese.
I lavori dell’evento, dal titolo “Storia e Immagine dell’Avvocatura Femminile Termitana“, hanno preso il via dopo i saluti istituzionali degli Avvocati Pietro Siragusa e Provvidenza Di Lisi, rispettivamente presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Termini Imerese e del Comitato Pari Opportunità dello stesso Ordine.
A relazionare, è stata l’Avvocata Irina Di Piazza.
Nel corso del convengo, si è aperta una tavola rotonda, moderata dall’Avvocata Debora Sansone.
Protagoniste, le Avvocate Lucia Anna Indellicati, Cristina Aglieri Rinella, Roberta BattagliaMaria Elisa Braccioforte, Claudia Bonacqua, Cinzia Di Vita e la Dottoressa Nicole Marsala.
Oggetto del dibattito è stata la problematica della parità di genere all’interno dell’Avvocatura.

LA CONSEGNA DEI RICONOSCIMENTI 

Tra i momenti più significativi dell’evento, anche la consegna di alcune targhe celebrative alle avvocate intervenute.
Professioniste che si sono distinte per essere state tra le prime iscritte all’Albo dei Procuratori legali dell’Ordine degli Avvocati di Termini Imerese.
E per essere state altresì tra le prime elette in qualità di consigliere dell’Ordine degli Avvocati termitano.
Le avvocate Roberta Battaglia e Alessandra Battaglia, nello specifico, hanno ricevuto la targa in memoria della loro mamma, l’avvocata Giuseppina Abramo, prima donna iscritta all’Albo dei Procuratori legali nel 1956.
Anche la dottoressa Nicole Marsala ha ricevuto la targa in memoria della madre, l’avvocata Gabriella Germanà, che si era iscritta all’Albo dei Procuratori legali nel 1974.

LE DICHIARAZIONI

“Ringrazio il Comitato Pari Opportunità di Termini Imerese per avere promosso ed organizzato l’evento – afferma il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Termini imerese Pietro Siragusa –  dedicato al ricordo delle donne che, superando le resistenze culturali, attraverso la dedizione personale alla nobile professione forense, hanno promosso il cambiamento nella società affermando così il principio della parità tra i sessi“.

“È stato emozionante e di grande arricchimento – spiega l’avvocata Provvidenza Di Lisi, presidente del Comitato Pari Opportunità – conoscere e ascoltare le esperienze professionali delle prime donne iscritte all’Albo degli Avvocati di Termini Imerese anche per il tramite delle loro figlie, nonché delle prime donne avvocato del foro imerese elette nelle istituzioni forensi”.
“È stato un onore e un privilegio – conclude l’avvocata Debora Sansone, segretario del Comitato Pari Opportunità –  moderare quest’evento formativo, che ha costituito per me motivo di arricchimento e crescita sotto il profilo umano, personale e professionale“.

Potrebbero interessarti