Home Cronaca di Palermo Suolo pubblico, concessione supplemento prorogata fino al 30 settembre: “Aiuto per gli esercenti palermitani”

Suolo pubblico, concessione supplemento prorogata fino al 30 settembre: “Aiuto per gli esercenti palermitani”


Redazione PL

La decisione riguarda la concessione agevolata di porzioni supplementari di suolo pubblico agli esercenti del capoluogo. Ad annunciarlo è Domenico Bonanno, capogruppo al Comune della DC Nuova

suolo pubblico

Sì alla proroga della concessione supplementare del suolo pubblico a Palermo. La misura verrà prorogata fino al prossimo 30 settembre nell’interesse delle attività produttive colpite dalla pandemia.

Ad annunciarlo è Domenico Bonanno, capogruppo al Comune della DC Nuova. “Siamo soddisfatti per l’attenzione mostrata dall’Assessore Forzinetti con riferimento alla proroga della concessione agevolata di porzioni supplementari di suolo pubblico fino alla fine di settembre per gli esercenti della città, colpiti dalla mannaia del Covid”. Così commenta la decisione. “Avevamo posto il tema all’attenzione dell’Amministrazione e venerdì, finalmente, diverrà atto concreto con il recepimento del provvedimento del governo nazionale, esempio di buona amministrazione e collaborazione tra Consiglio e giunta a vantaggio della città”.

“Gli esercenti palermitani, vittime della miopia della precedente amministrazione, attendevano questa proroga dallo scorso mese di marzo”, prosegue. “In questo modo, sarà salva la seconda parte della stagione estiva. Nelle prossime settimane mi farò promotore, insieme al gruppo consiliare della DC, di un tavolo di confronto tra imprenditori del settore e Amministrazione, con il chiaro obiettivo di trovare soluzioni percorribili ed attuabili dal mese di ottobre”.

“Le categorie produttive e l’imprenditoria sana troveranno in noi sempre una sponda e porte aperte – chiosa Bonanno -. È da loro che passa il rilancio economico di Palermo, che vogliamo e dobbiamo promuovere”.

CONTINUA A LEGGERE

 

Suolo pubblico a Palermo, con la fine dello stato di emergenza Covid è corsa contro il tempo per le concessioni 

Potrebbero interessarti