Home Dall'Italia Tabaccaio spara ed uccide ladro: indagato per eccesso di legittima difesa

Tabaccaio spara ed uccide ladro: indagato per eccesso di legittima difesa


Redazione PL

Alle autorità il tabaccaio ha dichiarato di aver esploso il colpo di fucile calibro 12 prima che il ladro gli sparasse con la sua pistola

anziano

Esclusa l’ipotesi di omicidio. Il tabaccaio di SantopadreSandro Fiorelli di 59 anni, che ieri sera ha sorpreso i ladri in casa ed ha sparato, uccidendone uno, è indagato a piede libero per eccesso colposo di legittima difesa. La decisione della Procura di Cassino, di escludere l’ipotesi dell’omicidio, si apprende dal Procuratore Capo Luciano d’Emmanuele.

Sandro Fiorelli  ieri sera ha sparato e ucciso con un colpo di fucile un ladro sorpreso in casa a Santopadre, in provincia di Frosinone. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, che indagano sulla vicenda, l’uomo avrebbe sparato due colpi con un fucile da caccia regolarmente detenuto dopo che il ladro gli ha puntato una pistola, poi risultata una replica. Un colpo ha centrato Mirel Joaca Bine. Un romeno di 34enne, incensurato, uccidendolo mentre l’altro sarebbe stato sparato in aria. Il tabaccaio, che ieri sera era rientrato a casa con il figlio, sembra che recentemente aveva subito un grosso furto nella sua tabaccheria.

Potrebbero interessarti