Home Dall'Italia Terapia semi-intensiva per Gerry Scotti: difficoltà respiratorie

Terapia semi-intensiva per Gerry Scotti: difficoltà respiratorie


Pippo Maniscalco

Momenti difficili per Gerry Scotti, il popolare conduttore Mediaset, ricoverato da una decina di giorni in un ospedale milanese. Adesso sta meglio ma è ancora ricoverato

Gerry Scotti è stato per alcuni giorni in terapia semi-intensiva per coronavirus. A rivelarlo è il sito TPI, e riprerso da molti quotidiani. Il popolare conduttore Mediaset, ricoverato da una decina di giorni in un ospedale milanese, ha avuto difficoltà respiratorie ed è stato necessario monitorarlo in terapia intensiva. Nelle ultime ore la sua situazione è andata migliorando, ed è tornato in reparto.

TERAPIA SEMI-INTENSIVA

Il popolare conduttore Mediaset, risultato positivo al Covid, e ricoverato da 10 giorni in ospedale, sembra abbia superato la fase critica. Solo un grande spavento per il conduttore di Caduta libera e Chi vuol essere milionario. Che ha dovuto far fronte a “difficoltà respiratorie” acute, a differenza di Carlo Conti, anche lui contagiato e ricoverato all’ospedale fiorentino di Careggi per una manciata di giorni. Una problematica che non è stato possibile affrontare con il semplice ricoverò in ospedale. “Nelle ultime ore – ha spiegato TPI – la sua situazione è andata per fortuna migliorando ed è stato trasferito in un altro reparto”.

Gerry Scotti aveva già detto della sua positività al virus il 26 ottobre, con un post su Instagram. Comunicava al pubblico di trovarsi in isolamento domiciliare.” Volevo essere io a dirvelo – aveva scritto il conduttore di Chi vuol essere milionario – ho contratto il Covid-19. Sono a casa, sotto controllo medico. Grazie a tutti dell’affetto e dell’interessamento”. Poi la situazione è peggiorata, ed è stato necessario il ricovero.

Potrebbero interessarti