Home Catania Live Termosifoni non funzionanti, bambini e insegnanti al freddo da mesi in un asilo comunale di Palermo

Termosifoni non funzionanti, bambini e insegnanti al freddo da mesi in un asilo comunale di Palermo


Elian Lo Pipero

La denuncia di una mamma della scuola Pellicano nel quartiere Bonagia

termosifoni

L’asilo nido comunale Pellicano di via Guido Rossa nel quartiere Bonagia a Palermo vive un grande disagio che si ripercuote sui circa venti bambini che ogni giorno frequentano la scuola. Da tre mesi all’interno del plesso scolastico infatti non funzionano i termosifoni, costringendo bambini e insegnanti a stare al freddo.

Ho mandato la prima email alla prima Unità didattica educativa (Ude) del Comune il 16 dicembre – dichiara una mamma di due bambini che frequentano l’asilo, Claudia Saiu -. Dopo un primo intervento celere perché in un primo mento il problema riguardava la pulizia dei filtri. I riscaldamenti hanno funzionato due giorni per poi guastarsi per un problema tecnico al riscaldamento. Fatta la segnalazione, ci avevano detto che sarebbero intervenuti attraverso l’Ingegneria del Comune. Ma da prima di Natale che non abbiamo ricevuto più notizie“.

I bambini, di fascia d’età che va da 0 a 3 anni, e gli insegnanti cercano di riscaldarsi con delle stufette, “ma non è sufficiente” dice la mamma. “Nel frattempo ogni due giorni i nostri bambini hanno malanni, dobbiamo fare il tampone che viene richiesto dal pediatra con conseguenza che ogni due settimane ci ritroviamo allo stesso punto“. Un disagio che ha delle conseguenze anche sulla vita lavorativa dei genitori, costretti a prendersi giorni di ferie per accudire i figli ammalati. La direzione della scuola fa sapere che ha fatto diverse segnalazioni in questi tre mesi, ma senza mai aver avuto risposta dal Comune.

Ho inviato un’altra email stamattina, ho provato a contattare la prima Ude, ma non ho ricevuto risposta – spiega Claudia -. Tutto questo è inaccettabile perché l’ambiente scolastico per i nostri figli diventa insicuro, è un grave disservizio“. Ciò che manca per risolvere il problema è un pezzo che serve al corretto funzionamento dei termosifoni.

Termosifoni fuori uso, la risposta del Comune di Palermo

Il consigliere comunale della Terza Circoscrizione Salvatore Tarantino ha contattato la responsabile della prima Ude Francesca Mazzola, la quale ha garantito che giovedì 10 marzo Amg provvederà a fare un nuovo sopralluogo per verificare il funzionamento dei riscaldamenti. Ma per il corretto funzionamento è inoltre necessario l’utilizzo di spray igienizzanti da spruzzare nei fan coil per garantire il ricambio dell’aria. Il Comune di Palermo, però, non avrebbe i soldi per acquistare questi sanificanti, quindi i genitori dell’asilo nido Pellicano si sono subito attivati per aprire un fondo cassa. “Sarebbe inaccettabile che noi famiglie dovremo prenderci carico del pagamento di questi spray al posto del Comune. Attendiamo l’intervento di Amg per capire cosa bisognerà fare, sarebbe ridicolo considerando che paghiamo 200 euro di retta. In qualche modo si deve provvedere a risolvere questo problema per la salute dei nostri bambini“.

ALTRE NOTIZIE DA CATANIA

Potrebbero interessarti