Home Dal mondo Terremoto in Turchia: bimba di tre anni estratta viva dalle macerie dopo 65 ore

Terremoto in Turchia: bimba di tre anni estratta viva dalle macerie dopo 65 ore


Francesca Catalano

E' salito a 91 morti il bilancio del terremoto avvenuto venerdì scorso

Miracolo dopo il terremoto. Una bimba di appena 3 anni di nome Elif è stata estratta viva dalle macerie di un condominio, a 65 ore dal terremoto di venerdì scorso a Smirne, in Turchia, che ha ucciso uno dei suoi fratelli. La piccola era solo leggermente ferita. “Quando ho allungato la mano, lei l’ha afferrata e non l’ha piu’ lasciata finché non l’ho portata nella tenda dei soccorsi”, ha raccontato il vigile del fuoco che l’ha salvata, Muammer Celik.

Durante l’emozionante e drammatico momento del salvataggio, decine di spettatori hanno applaudito e acclamato i soccorritori. La foto del vigile e della bimba che gli stringe la mano, è subito diventata virale.

E’ attualmente salito a 91 il numero dei morti nella provincia di Smirne, mentre sono almeno 994 i feriti. Di queste, 839 sono state dimesse dagli ospedali e 155 restano ricoverate. Tra le persone che si sono miracolosamente salvate, racconta il giornale Hurriyet, ci sono due bambine: una di tre anni estratta viva stamani dalle macerie, a 65 ore dal sisma che ha ucciso uno dei suoi fratelli, e un’altra di 14 anni salvata – a differenza di una sorellina che non ce l’ha fatta – dopo 58 ore sotto le macerie.

Potrebbero interessarti