Home Economia e lavoro VIDEO| Mancate spettanze tirocinanti avviso 22: nodo fazzoletto di Miccichè

VIDEO| Mancate spettanze tirocinanti avviso 22: nodo fazzoletto di Miccichè


Redazione

La sensazione dei tirocinanti dell'avviso 22 è quella di essere rimasti impastoiati nei lazzi e lacciuoli della burocrazia

Tirocini conclusi da tempo, ma di pagamenti delle dovute spettanze dovuti dalla Regione nemmeno l’ombra. Il caso riguardante i tirocinanti dell’Avviso 22 continua a tenere desta l’attenzione delle parti in causa ma sembra ancora lontano da una definitiva soluzione.
A fare un nodo al fazzoletto, impegnandosi a risolvere la questione è il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè. “Di questo mi faccio carico io personalmente chiamando l’assessorato (alla Famiglia, alle Politiche sociali e al lavoro, ndr), e cercando di capire quale è il problema e chiedendo all’assessorato di pubblicare quelli che sono gli errori in modo da potere procedere con i pagamenti. Perché se i tirocinanti fanno i tirocini e poi non ricevono i soldi abbiamo fatto poco”. La dichiarazione di Miccichè ha fatto seguito all’intervento del deputato del M5S Nuccio Di Paola, che, come già fatto in passato, ha chiesto una soluzione per i tirocinanti dell’Avviso 22.

LE PAROLE DI DI PAOLA

Ci sono 1400 tirocinanti che hanno svolto il tirocinio e ad oggi non hanno ricevuto il pagamento. Mi si dice perché la documentazione inviata dai tirocinanti e quindi dagli enti dove hanno svolto il tirocinio, non è corretta. Noi abbiamo chiesto più volte all’assessore (Scavone, ndr), e a questo governo di rendere noti gli errori. I tirocinanti in questo momento sono nel limbo, sanno che probabilmente non verranno pagati per gli errori nella documentazione”. E ancora: “Ora a me non interessa se il bando è stato fatto in maniera sbagliata. A me interessa che se ci sono degli errori vengano pubblicati. Perché non è possibile che ogni singolo tirocinante debba mandare l’email o telefonare agli uffici per chiedere quale è l’errore.
Non è possibile che i tirocinanti non vengano pagati. Gli errori non devono ricadere sui poveri disoccupati che hanno fatto un tirocinio da 500 euro al mese”.

L’INTERVENTO DI ORESTE LAURIA, PORTAVOCE DEI TIROCINANTI

Riguardo all’irrisolto problema dei pagamenti dei tirocinanti dell’Avviso 22 riscontriamo un nuovo intervento all’Ars del Deputato Nuccio Di Paola, che chiede con fermezza che si faccia finalmente chiarezza sul perché degli intoppi che hanno lasciato circa 1400 tirocinanti senza i dovuti rimborsi per i tirocini svolti”.

Secondo l’assessorato al lavoro il problema sarebbe legato alla documentazione incompleta, ma allo stesso tempo, dirigenti ed Assessore non hanno mai presentato una lista di tutte le pratiche ferme con le relative problematiche da risolvere. Questa continua e grave mancanza di comunicazione lascia i tirocinanti in un limbo dal quale è difficile uscire senza l’intervento del Governo siciliano. Intervento che però sembra finalmente aver trovato l’interprete giusto nel Presidente dell’assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè che si è fatto carico del problema dei tirocini formativi e soprattutto del fatto che ancora oggi molti tirocinanti sono in attesa di essere pagati dalla regione siciliana. Speriamo che davvero con la presa di posizione personale del Presidente Miccichè arrivi la risposta e la soluzione definitiva per i tirocinanti”.

Potrebbero interessarti