Home Dall'Italia Topo morto sul cibo di un paziente: è accaduto in un ospedale italiano

Topo morto sul cibo di un paziente: è accaduto in un ospedale italiano


Redazione

"Un fatto gravissimo, sono in corso tutte le verifiche possibili", ha commentato il Direttore Generale del Policlinico di Modena

topo morto

Un piccolo roditore senza vita si è reso involontariamente protagonista di un singolare episodio all’interno di un ospedale italiano. Si tratta di un topo, la cui carcassa si trovava sulla plastica protettiva del cibo destinato ad un paziente del reparto oncologico del Policlinico di Modena.

L’episodio, accaduto qualche giorno fa, ha suscitato oggi la prima reazione ufficiale da parte dell’Azienda Ospedaliera, che ha definito quello accaduto un “episodio increscioso e del tutto esecrabile, sul quale sono in corso tutte le verifiche possibili.” Accertato infatti che non via sia stata contaminazione degli alimenti, si cerca ora di comprendere come un fatto del genere sia potuto accadere. Al riguardo non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno quella dell’immissione volontaria da parte di qualcuno del topo sul vassoio.

“UN FATTO GRAVISSIMO”

È un fatto gravissimo – ha proseguito il direttore generale Claudio Vagnini -. L’Azienda è impegnata nell’accertamento delle responsabilità e nell’adozione di tutte le azioni conseguenti anche di natura legale, senza escludere alcuna ipotesi rispetto a quanto accaduto. Questo episodio, di cui ci scusiamo, è inaccettabile e non corrisponde ai criteri di cura, attenzione e sicurezza che l’Azienda da sempre assicura tramite i suoi professionisti e che pretende dai propri fornitori.

Da una prima ricostruzione dei fatti non si è trattato di un problema nella preparazione dei pasti – ha specificato Vagnini – bensì di una criticità legata alla verifica del carrello termo-refrigerato prima dell’allestimento dei vassoi e al controllo del vassoio prima della consegna al degente. Ogni procedura è stata sottoposta a ulteriore verifica affinché una cosa simile non debba ripetersi mai più.

L’Azienda – conclude il Direttore Generale  – è costantemente impegnata al miglioramento dei servizi per l’utenza. In questa direzione va la prossima attivazione di un nuovo terminale di ristorazione allestito all’interno del campus ospedaliero che sarà operativo già nei prossimi mesi, per consentire i già previsti lavori di ristrutturazione degli spazi attualmente utilizzati dalla cucina”.

Potrebbero interessarti