Home SportCalcio Tutino si presenta: “Palermo scelta facile, Vazquez mi ha parlato dei rosa con gli occhi innamorati”

Tutino si presenta: “Palermo scelta facile, Vazquez mi ha parlato dei rosa con gli occhi innamorati”


Redazione PL

Giornata di presentazioni in casa Palermo. Nella mattinata di lunedì 23 gennaio, ai microfoni dei giornalisti presenti nella sala stampa del “Barbera”, ha parlato il neo acquisto Gennaro Tutino, arrivato pochi giorni fa dal Parma. Ecco un estratto delle dichiarazioni dell’attaccante rosanero.

Tutino e la scelta di Palermo

“La scelta di Palermo è stata molto facile per me – confessa il nuovo attaccante dei siciliani –, avevo intenzione di andar via per diversi motivi e appena ho saputo che potevo venire qui non ho esitato un attimo e ho chiesto al mio agente di chiudere la trattativa velocemente. Lasciare Parma – chiarisce – è stata più una questione tattica, io mi trovo meglio come seconda punta e volevo giocare nel mio ruolo. Quando ho capito che il Palermo mi voleva ho pensato che fosse la soluzione migliore per me. Con Vazquez ho condiviso lo spogliatoio in questo ultimo anno e mezzo – afferma Tutino – e mi ha parlato di Palermo con gli occhi innamorati, mi ha sempre parlato del club con emozione e mi ha dato diversi consigli sulla città”.

Obiettivi di squadra e personali

Qui ho trovato un bellissimo gruppo, sano – dichiara -. Rispetto agli altri anni questo campionato ha un equilibrio diverso, ci sono tante squadre in pochissimi punti. Fare valutazioni oggi è difficile, è ancora troppo presto. Il nostro obiettivo – prosegue l’attaccante napoletano – è di consolidare questa posizione di classifica, mettere in sicurezza la categoria e poi magari vediamo dove siamo. Allenarsi nella primavera del Napoli – ammette – mi ha permesso di vedere a fianco dei campioni e ho cercato di apprendere il più possibile da giocatori come Hamsik e Callejon“.

Il mio obiettivo è di crescere – continua Tutino –, voglio farmi apprezzare in questi 6 mesi per poter stare qui anche l’anno prossimo. Ringrazio Corini e la società, sono consapevole che per me è un opportunità davvero importante. Oggi il club è capitanato da una società che è la migliore al mondo nel calcio – dichiara -, ce la metterò tutta per farmi confermare. Mi piace il calore della gente, non ero mai stato a Palermo se non per giocare in trasferta. Mi sono sentito a casa e non sono parole di circostanza, c’è tanta somiglianza con Napoli e sono stato accolto benissimo”.

Ho 26 anni, non sono più un ragazzino e un po’ di esperienza ce l’ho – prosegue l’ex Parma –. Nel calcio, però, si impara sempre, penso di avere ancora margini di miglioramento. Sotto l’aspetto della continuità e degli allenamenti devo cercare di farlo al 100%. Per un calciatore è importante avere fiducia – ammette – anche se ormai ho un’età per cui devo andare in campo sempre convinto. Corini non mi ha parlato di ruolo o di aspetti tattici fin ora quanto più della parte umana. Sicuramente mi trovo meglio come seconda punta – rivela Tutino – ma sarà il mister a decidere dove mettermi, che sia anche nel tridente. L’importante alla fine la fa la voglia con cui uno entra in campo“.

LEGGI ANCHE

Poste Italiane assume in tutta Italia, posizioni aperte anche a Palermo – PalermoLive

In contromano sullo scooter, arrestato 24enne nel Palermitano – PalermoLive

Biagio Conte, visita alla tomba del missionario: gli orari – PalermoLive

 

 

Potrebbero interessarti