Home Politica Palermo, Udc Sicilia: Abbate nominato componente direttivo del partito

Palermo, Udc Sicilia: Abbate nominato componente direttivo del partito


Redazione

Il coordinatore cittadino, Andrea Aiello: "Sono lieto di accogliere un imprenditore capace, assennato e lungimirante"

L’Udc Sicilia prosegue speditamente il suo percorso di crescita e consolidamento sul territorio implementando le adesioni di assoluto rilievo in seno al partito.Il coordinatore cittadino dello schieramento centrista a Palermo, Andrea Aiello, ha nominato Antonino Abbate nuovo componente del direttivo dell’Udc nel capoluogo siciliano. Esperienza, competenza e comprovato background politico, fanno del nuovo esponente centrista un inconfutabile valore aggiunto, profilo in grado di fornire un contributo prezioso alla causa del partito. 

IL PROFILO

Nato a Palermo il 21 ottobre 1973, Antonino Abbate ha progressivamente costruito una dimensione politica riconosciuta in città. Ciò in virtù di fervore sociale e costante attivismo finalizzato alla risoluzione di emergenze e criticità che inficiano quotidianamente il tasso di vivibilità sul territorio. Impegno e valore ampiamente riconosciuti da concittadini ed elettori in tempi non sospetti. Abbate ha infatti già ricoperto il ruolo di consigliere della Quarta Circoscrizione nel 2017. Anno in cui ottenne ben mille preferenze, sfiorando la conquista di un seggio a Sala delle Lapidi, nella lista “Alleanza per Palermo”.

Nel 2019 l’adesione al movimento civico “Idea Sicilia”. Partito fondato dall’attuale assessore regionale all’Istruzione ed alla Formazione Professionale, Roberto Lagalla, in qualità di coordinatore territoriale della Quarta Circoscrizione. Una parabola politica ascendente culminata adesso nell’ingresso nell’organigramma dell’Udc Sicilia.

LA SODDISFAZIONE DI AIELLO

Grande soddisfazione per l’ennesimo pregiato tassello incastonato nel mosaico dell’Udc a Palermo da parte del coordinatore cittadino, Andrea Aiello.

Sono lieto di accogliere un imprenditore capace, assennato e lungimirante, un profilo politico di acclarato spessore ed un uomo di grande levatura etica e morale. Antonino Abbate ha già scritto con il suo attivismo ed il suo impegno al servizio della città una storia politica significativa ed importante. Ora siamo ben felici di mettere a frutto le sue indubbie qualità,:raziocinio, concretezza e piena conoscenza delle dinamiche del territorio, in seno al nostro partito. L’Udc Sicilia ha le idee chiare e vuole restituire identità, orgoglio e splendore alla nostra amata Palermo, provando a porre rimedio alla rovinosa gestione del governo di centrosinistra nell’ultimo decennio. Forti della credibilità e del consenso di cui godono incondizionatamente profili del valore di Antonino Abbate, siamo pronti a governare come polo di riferimento nella coalizione di centrodestra la Palermo del 2022″.

NIENTE RETORICA


Sulla stessa lunghezza d’onda il vicesegretario regionale dell’Udc Sicilia, Elio Ficarra.Abbiamo dimostrato quotidianamente, nel corso di anni di duro e coscienzioso lavoro al servizio della collettività, di amare la politica del fare. Retorica, slogan fumosi, reiterate e vacue forme di populismo non appartengono al nostro modo di interagire e rapportarci con gli elettori. Sono le istanze dei cittadini che devono ispirare programma ed azione.sul territorio del nostro movimento, sono loro a costituire la linfa vitale dei principi democratici e moderati che caratterizzano identità e percorso dell’Udc.

FICARRA: “ABBATE UNA GARANZIA”

Do il mio personale benvenuto ed auguro buon lavoro ad Antonino Abbate, l’ardore, l’abnegazione e l’impegno da lui mostrati nel corso della sua parabola politica certificano il suo ineluttabile spessore umano e professionale. La qualità del suo lavoro è già stata fattivamente riconosciuta da fiducia e consenso che tantissimi palermitani gli hanno dimostrato nei suoi lodevoli trascorsi politici. La sua adesione alla causa dell’Udc Sicilia – chiosa il consigliere comunale di Palermo del partito centrista – è un ulteriore step di crescita del nostro partito sul territorio, siamo pronti a dare un colpo di spugna ai disastri del governo di centrosinistra targati Orlando, vogliamo scrivere una storia diversa e rilanciare Palermo come merita nel 2022″.  

Potrebbero interessarti