Home Cronaca Unipa, il rettore Micari annuncia: «Anche l’università riparte con la fase 2»

Unipa, il rettore Micari annuncia: «Anche l’università riparte con la fase 2»


Lorenzo Cascio

Il rettore dell'Università degli studi di Palermo ha esposto i provvedimenti che porteranno l'Ateneo ad una graduale ripartenza di tutte le attività didattiche e non

In un videomessaggio postato sui canali social ufficiali dell’Ateneo palermitano il rettore Fabrizio Micari riassume in breve i dati positivi di marzo e aprile e apre, con diverse iniziative, ad una graduale ripartenza. “Desideravo fare un aggiornamento al termine della fase 1 e anche dare alcune anticipazioni su quella che è la fase 2 che sta cominciando proprio in questi giorni” ha dichiarato Micari.

I DATI SNOCCIOLATI DAL RETTORE

“Al termine del mese di aprile posso dire che si è conclusa con dei buoni risultati. Siamo riusciti a raggiungere quegli obiettivi che c’eravamo prefissati sulla didattica online, siamo riusciti a svolgere la sessione della lauree di marzo”. Ad aver concluso il ciclo di studi sono stati circa 3.900 studenti tra lauree magistrali e a ciclo unico. Ottimo anche lo svolgimento della sessione di esami di profitto svolta ad aprile. Sono stati eseguiti più di 29 mila registrazioni sul portale, vale a dire il doppio dell’anno scorso. Ad aprile 2019, erano soltanto 15 mila circa, “a testimonianza di un grande impegno di ragazzi e professori”.

RIPARTENZA

“Con il 4 maggio è cominciata la fase 2 e allora in questi giorni abbiamo lavorato tantissimo per dettare delle linee guida e valutare cosa fosse opportuno riaprire. L’università, così presente nella fase 1, vuole ricominciare e ripartire ma con gradualità e prudenza, garantendo la sicurezza“. Micari conferma, innanzitutto la riapertura dei laboratori per lo svolgimento di attività di ricerca, già da giorno 11 maggio, seguendo ovviamente le regole di distanziamento e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Inizialmente vi avranno accesso i professori, ricercatori, dottorandi e assegnisti mentre da giorno 18 potranno essere aperti anche per i ragazzi impegnati in tesi sperimentali. Intorno a metà maggio è previsto anche il ritorno alle attività di orientamento, anche se con modalità online, attraverso l’utilizzo del portale e dei social.

A partire dal 18 maggio saranno riaperte anche le biblioteche dell’Ateneo, almeno per quanto riguarda il servizio di deposito e prestito dei libri. “La nostra idea è che a giugno e a luglio vengano mantenuti a distanza gli esami orali e di profitto e anche gli esami di laurea“. Ma il sistema universitario è lavoro per poter garantire nella prossima sessione di esami di poter svolgere le prove scritte in alcune aule, ma soltanto ove sarà strettamente necessario attuare queste modalità.


METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK: PALERMO LIVE.

Potrebbero interessarti