Home Dal resto della Sicilia Femminicidio Acitrezza, amica: “Lui sempre sotto casa, avevo paura per lei”

Femminicidio Acitrezza, amica: “Lui sempre sotto casa, avevo paura per lei”


Francesca Catalano

L'amica racconta: "Mi dicevi di stare tranquilla perché c'erano tuo padre ed il tuo fratellino a difenderti"

amica

“Vita mia, io ti avvisavo ogni sera: ‘stai attenta che si apposta sotto casa nostra’”. Così un’amica di Vanessa Zappalà, la 26enne barbaramente uccisa dall’ex fidanzato, sul proprio profilo Facebook. La giovane era in compagnia di alcuni amici quando Antonio Sciuto, con il quale aveva interrotto la relazione, si è presentato e le ha sparato diversi colpi di arma da fuoco. La giovane, che lavorava in un panificio, l’aveva già denunciato per stalking. “Come farò adesso? – Continua l’amica – ogni sera mi affacciavo e ti chiedevo ‘Vane, che fai? Fumiamoci una sigaretta sul balcone… Principessa del mio cuore. Eri una ragazza dolcissima, lavoro e casa. Ogni volta che entrerò nel panificio e non ti vedrò, come farò? Stamattina ho pianto ed urlato. Io e mia mamma abbiamo capito tutto senza sapere ancora la notizia… Non appena ho visto i carabinieri sotto casa nostra. Non ho parole, solo tanta rabbia”.

“MI DICEVI CHE ERA SOLO GELOSO”

“Sarai l’angelo più bello – continua l’amica -. Non trovo pace. Quante volte ti mandavo messaggi dicendoti di stare attenta, avevo paura per te. E tu mi dicevi sempre di stare tranquilla perché non ti avrebbe fatto niente, era solo geloso”.

“MI RIPETEVI DI STARE TRANQUILLA PERCHÈ AVEVI TUO PADRE E TUO FRATELLO”

“Più guardo la tua finestra chiusa e le serrande abbassate col girasole che tanto piaceva a noi e più piango… Penso alla telefonata mia che ti ho fatto una sera per avvertirti che lui era nascosto in macchina…
E tu ancora una volta mi ripetevi di stare tranquilla perché avevi il tuo papà ed il tuo fratellino che ti proteggevano. Lui ci è riuscito… Ti ha uccisa. Ciao piccola principessa”.

LA TRAGEDIA

È stata uccisa con diversi colpi di arma da fuoco nella notte mentre passeggiava in compagnia di amici sul lungomare di Aci Trezza, frazione marinara di Aci Castello, nel Catanese. A sparare sarebbe stato Antonino Sciuto, l‘ex fidanzato della vittima, che si è poi dato alla fuga. Dopo diverse ore, si è suicidato impiccandosi in un casolare nelle campagne di Trecastagni. 

Potrebbero interessarti