Home Dal mondo Viaggiare liberamente in Europa: con “Green pass” il turismo ripartirà

Viaggiare liberamente in Europa: con “Green pass” il turismo ripartirà


Pippo Maniscalco

Il Green pass proposto dalla Commissione europea permetterà ai cittadini di viaggiare in sicurezza. L’obiettivo è quello di far ripartire il turismo

Green pass

La Commissione europea, per avviare il turismo che in questo anno di pandemia è crollato, ha proposto la creazione del “Green pass”, una sorta di «certificato verde digitale». Servirà a consentire la circolazione libera e sicura di cittadini e residenti già vaccinati, o che risultino negativi al Covid-19 oppure che ne siano guariti, e quindi di aver sviluppato gli anticorpi.. Quindi, liberi di viaggiare all’interno dell’Europa se si avrà in tasca il Green pass.

DEVE ESSERE APPROVATO DAL PARLAMENTO EUROPEO

Il Green pass servirà a rendere più agevoli gli spostamenti all’interno della Ue, evitando test o quarantene a chi avrà in tasca il pass. Il certificato, infatti, sarà una prova del fatto che una persona può muoversi in sicurezza, a livello sanitario. Il certificato sarà disponibile gratis, in formato digitale o cartaceo. Sarà redatto nella lingua ufficiale dello Stato che lo rilascia, oltre che in inglese, e avrà un codice QR che ne garantirà l’autenticità. L’idea della Commissione è di renderlo operativo prima dell’estate. Però occorre che la proposta sia approvata rapidamente dal Parlamento europeo e dal Consiglio.

ATTENZIONE ALLA PRIVACY ED ALLA LIBERTÀ DI CIRCOLAZIONE

C’è da die che il Green pass tocca questioni delicate. Come la privacy o la libera circolazione prevista dai trattati Ue. Su questi argomenti ieri è intervenuto Didier Reynders, Commissario per la Giustizia Ue. «Il certificato verde digitale ─ ha spiegato ─ non sarà una conditio sine qua non per la libera circolazione, e non sarà in alcun modo discriminatorio» . Ed ha anche aggiunto che tutti i cittadini dell’Ue, indipendentemente dal fatto che siano stati vaccinati o meno, che abbiano fatto o no un test, godono del diritto fondamentale di libera circolazione sul territorio dell’Unione. Il certificato verde digitale, il Green pass, agevolerà l’esercizio di questo diritto, permettendo a chi lo possiede di non sottoporsi a restrizioni o regole, come un test o un periodo di quarantena o auto isolamento.

Potrebbero interessarti