Home Dall'Italia VIDEO – Aggressione omofoba: “Non vi vergognate?”, poi calci e pugni

VIDEO – Aggressione omofoba: “Non vi vergognate?”, poi calci e pugni


Francesca Catalano

L'aggressione è avvenuta a Roma. La denuncia di Gaynet

“Non vi vergognate”, poi calci, pugni e percosse. Perché? Un uomo ha visto il rifugiato d’origine latino-americana Jean Pierre baciarsi con il compagno mentre aspettava il treno, all’interno della stazione romana di Valle Aurelia, ha attraversato ben due binari da una banchina all’altra e si è presentato davanti ai due ed ha cominciato ad aggredirli.

Le violenze sono avvenute intorno alle 21:00 di venerdì 26 febbraio e sono state rese pubbliche a quasi un mese di distanza “per agevolare l’iter legale”.

“Denunciamo con sgomento l’aggressione subita da Jean Pierre Moreno, rifugiato e socio dell’associazione, presso la stazione dei treni di Valle Aurelia in Roma, che stiamo seguendo grazie al supporto legale di Rete Lenford”. – Spiega il referente di Gaynet Roma Rosario Coco. “Attendiamo adesso il pronunciamento del pubblico ministero su quanto accaduto, auspicando che si faccia tutto il possibile per l’identificazione dell’aggressore e per classificare questo reato nel miglior modo possibile secondo gli attuali strumenti giuridici. La Legge Zan, in attesa di approvazione definitiva al Senato, avrebbe certamente imposto alle autorità di accertare sin da subito l’eventuale movente dei fatti sulla base dell’odio omotransfobico. Quando accaduto è purtroppo ormai parte di una quotidianità intollerabile in un Paese europeo che dice di guardare all’europeismo delle istituzioni Ue ma si ritrova nei fatti una cronaca degna della repressione che vediamo in Polonia”.

Potrebbero interessarti