Home Eventi, tv e spettacolo VIDEO| “Sulle rotte di Sebastiano”, libro in ricordo dell’archeologo Tusa

VIDEO| “Sulle rotte di Sebastiano”, libro in ricordo dell’archeologo Tusa


Elian Lo Pipero

Presentato a Palermo un manoscritto su Tusa e la sua passione per l'archeologia siciliana

Questa mattina nel parco verde del ponte dell’Ammiraglio in corso dei Mille a Palermo presentato il libro “Le rotte di Sebastiano. Itinerari archeologici di terra e di mare”. Si tratta di un manoscritto in ricordo dell’archeologo Tusa, morto in un tragico incidente aereo a Nairobi nel marzo 2019. Erano presenti l’autrice Maria Laura Crescimanno, la vedova Tusa nonché presidente della Sovrintendente del mare Valeria Li Vigni.

L’obiettivo del libro è raccontare la storia e il mare della Sicilia attraverso 23 “luoghi del cuore” di Sebastiano Tusa, il padre dell’archeologia subacquea siciliana; quest’ultima, grazie a lui, è diventata una realtà concreta, un’offerta turistica che conta già numerosi itinerari a disposizione degli appassionati del mare che possono fruirne nel pieno rispetto dell’ambiente. 

INTERVISTA ALLA MOGLIE VALERIA LI VIGNI

La presentazione del libro è rientrata nella manifestazione “Libri ovunque: 8 biblioteche per 8 circoscrizioni”.Riteniamo interessante il fatto che la Pubblica Amministrazione si ricordi delle Circoscrizioni, come in questo caso. Il vuoto culturale è dilagante e con il Covid abbiamo assistito un depauperamento. Queste manifestazioni non faranno altro che incentivare i giovani alle letture cartacei che rispetto a quelle multimediali ti danno più emozioni“. Queste le parole di Giusi Scafidi, vicepresidente dell’Associazione Castello e Parco di Mare Dolce.

Presente anche il presidente dell’associazione, Domenico Ortolano. “Un piacere e un onore aver presentato il libro su Sebastiano Tusa in occasione della manifestazione Libri Ovunque poiché il tema della seconda circoscrizione era proprio il mare, elemento preponderante nella vita dell’archeologo, Per noi dell’Associazione Castello e Parco di Mare Dolce ha fatto piacere saper coniugare l’evento e la presentazione di questo libro”.

Potrebbero interessarti