Home Dall'Italia Violenza e sequestro di persona: fermato noto imprenditore a Milano

Violenza e sequestro di persona: fermato noto imprenditore a Milano


Redazione

Un imprenditore di Milano è stato fermato nella notte con l'accusa di violenza e sequestro nei confronti di una giovane

Violenza

Un noto imprenditore di Milano è stato fermato dalla Polizia nella notte tra sabato e domenica. L’accusa è di violenza sessuale, detenzione e cessione di stupefacente, sequestro di persona e lesioni. Si tratta di Alberto Genovese, fondatore di “Facile.it”: la la start’-up assicurativa ceduta nel 2014 e detenuta dal fondi EQT e Oakley.

LE VIOLENZE E LE INDAGINI DELLA POLIZIA

I fatti si sarebbero svolti lo scorso 10 ottobre, la donna si trovava a casa dell’imprenditore per una festa a base di alcol e droga.

Secondo le indagini, l’uomo di 43 anni avrebbe obbligato la 18enne a subire rapporti sessuali e costretta a fare uso di droga. Le indagini sono partite quando la giovane si è recata in ospedale dove ha raccontato tutto. Episodio di violenza prontamente denunciato alla Polizia.

L’uomo avrebbe chiesto a un suo collaboratore di cancellare le immagini delle telecamere che avevamo registrato tutto. Gli agenti della Polizia sono, però, riusciti a recuperare i filmati diventando delle prove per le indagini

Sequestrato l’appartamento “Terrazza Sentimento”, dove si sono svolti i fatti e le sostanze stupefacenti presenti anche nella casa dell’uomo. Considerando i gravi reati contestati, il Pubblico Ministero ha sottoposto a fermo l’imprenditore.

VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Potrebbero interessarti