Home Catania Live Voto di scambio, giudizio immediato per Pietro Polizzi, candidato di FI alle amministrative

Voto di scambio, giudizio immediato per Pietro Polizzi, candidato di FI alle amministrative


Redazione PL

Accanto a Polizzi anche Agostino Sansone e Manlio Porretto, arrestati insieme all'aspirante consigliere comunale alla vigilia delle elezioni del 12 giugno scorso a Palermo

scambio

Il gip di Palermo accoglie la richiesta della Dda, coordinata dall’aggiunto Paolo Guido: giudizio immediato per Agostino Sansone, Pietro Polizzi e Manlio Porretto, arrestati per scambio elettorale politico-mafioso alla vigilia delle elezioni del 12 giugno scorso a Palermo.

Pietro Polizzi era tra i candidati di Forza Italia al Consiglio comunale. Secondo l’accusa, avrebbe stretto un patto con i boss dell’Uditore, i costruttori Sansone. Il tutto allo scopo di essere eletto. Furono così tratti in arresto anche Agostino Sansone e il suo collaboratore Manlio Porretto (QUI LA VICENDA).

Il giudizio immediato presuppone l’evidenza della prova a carico dell’indagato, circostanza sostenuta dalla Procura e evidentemente anche dal Gip. Il processo inizierà il 4 ottobre.

CONTINUA A LEGGERE

Patto per voto di scambio con i boss dell’Uditore, arrestato candidato Forza Italia al Consiglio comunale di Palermo

 

Potrebbero interessarti