Home Cronaca Vucciria, inaugurata rampa accesso disabili alla chiesa di S. Maria La Nova

Vucciria, inaugurata rampa accesso disabili alla chiesa di S. Maria La Nova


Redazione

Orlando: "La cultura è di tutti e dev'essere per tutti. Migliorare l'accessibilità al patrimonio culturale nel centro storico della città è uno degli obiettivi principali dell'Amministrazione comunale"

Si è svolta questa mattina l’inaugurazione della rampa di accesso per disabili alla chiesa di S. Maria La Nova, in piazza San Giacomo La Marina alla Vucciria. La cerimonia ha visto la presenza del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e del vice sindaco Fabio Giambrone.

L’intervento, realizzato dagli operai del Coime, si inserisce nell’ambito del progetto I-Access. Capofila il dipartimento di Architettura dell’Università in partenariato con il Comune, il Cnr di Palermo, il dipartimento dei Beni culturali e dell’identità siciliana-Soprintendenza di Palermo, l’Università di Malta, il Comune di Valletta e la società di servizi informatici Innovogy de La Valletta.

vucciria

Vucciria, la cerimonia inaugurale

“Abbiamo appena concluso con le maestranze del Coime – ha dichiarato Fabio Giambrone – un programma condiviso alla chiesa Santa Maria la Nova che ha previsto la realizzazione di una rampa per soggetti diversamente abili. Lo abbiamo fatto insieme all’Università di Palermo e della Soprintendenza della Regione Sicilia nell’ambito di un progetto di finanziamento. E’ un segnale importante che si inserisce nei tanti interventi del centro storico. Oggi grazie l’impegno delle maestranze e dei funzionari dell’Amministrazione comunale ha raggiunto un obiettivo importante”. 

La cultura è di tutti e dev’essere per tutti – ha dichiarato il primo cittadino -. Migliorare l’accessibilità al patrimonio culturale nel centro storico della città è uno degli obiettivi principali dell’Amministrazione comunale. In tal senso sono già stati realizzati diversi progetti, altri sono in via di definizione, che contribuiscono inoltre a migliorare il decoro urbano della città. Esprimo, dunque, un sentito ringraziamento alle maestranze del Coime e a tutti coloro che hanno reso possibile realizzare, in uno spirito di grande collaborazione istituzionale. Questa rampa per soggetti diversamente abili perfettamente inserita nel contesto urbano e che permetterà di fruire di una delle chiese più belle di Palermo”. 

Potrebbero interessarti