Coronavirus in Sicilia, il mese di giugno inizia bene: zero contagi e zero decessi

La Regione Siciliana, come di consueto, ha comunicato il quadro riepilogativo dell'Isola in merito all'emergenza sanitaria da Coronavirus.

La Regione Siciliana, come ogni giorno, ha comunicato all’Unità di crisi nazionale il quadro riepilogativo della situazione dell’Isola in merito all’emergenza Coronavirus.

Giugno inizia bene. Ci sono due zeri nei dati di del bollettino sui contagi da coronavirus in Sicilia diramato dalla Regione. Non sono stati registrati nuovi contagi ed è la seconda volta che questo accade. In più non si è verificato nessun nuovo decesso. In ogni caso i dati continuano ad essere  in miglioramento con un ricoverato in più in terapia intensiva.

I CONTAGI

Questo il quadro riepilogativo della situazione dell’Isola: su 1.132 tamponi effettuati, 0 di questi risulta attualmente positivo al Coronavirus. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 151.186. Di questi sono risultati positivi 3.443 (+0 rispetto a ieri). Attualmente risultano contagiate 967 persone, 19 persone in meno rispetto a ieri. Inoltre c’è 1 ricovero in meno, per un totale di 73 pazienti, di cui 8 in terapia intensiva, più 1 rispetto a ieri. Mentre 894, meno 20, sono in isolamento domiciliare. I guariti sono arrivati a quota 2.202, più 19, mentre non si registra nessun decesso oggi, per un totale di 274.

ALLARME BOMBA IN VIALE LAZIO

Allarme bomba in viale Lazio l, angolo via Libertà, a Palermo. L'allerta è scattata nel primo pomeriggio di oggi. Ad attirare l'attenzione di un passante e a far insospettire i militari in strada sono state due valigette metalliche abbandonate su un marciapiede. L'area è stata sgomberata ed è stata chiusa al traffico. Poi gli artificieri hanno constatato che si trattava di arnesi da dentista.

BERLIN CAFE': LE PAROLE DEL TITOLARE

Sequestrati il Berlin Cafè e il Malox. Durante gli accertamenti gli agenti hanno dovuto chiedere l’intervento di altre pattuglie per completare le operazioni di sequestro. Alfonso Zambito, titolare di uno dei locali storici della movida palermitana, sanzionato ieri sera per non aver fatto rispettare le misure anti contagio, racconta una vicenda che ha del paradossale.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY